LIGURIA. BOLKESTEIN, APPROVATA LEGGE PER TUTELARE LE IMPRESE BALNEARI. IL MOVIMENTO 5 STELLE:”IN CONTRASTO CON NORMATIVE EUROPEE, IMPUGNAZIONE INEVITABILE”

Attualità Home

Lo dice Fabio Tosi, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria, che è intervenuto come relatore di minoranza sulla Pdl del centrodestra anti-Bolkenstein, approvata oggi in Consiglio regionale

collage_m5s_leggebalneari

“La Proposta di legge 157 Scajola-Vaccarezza sulle concessioni demaniali è non solo in palese contrasto con le normative europee relativa ai servizi del mercato europeo comune, ma oltrepassa di gran lunga le competenze regionali e si avvia verso una nuova, prevedibile, impugnazione da parte della Corte costituzionale. Invece di affrontare seriamente il problema, Toti e la maggioranza di centrodestra hanno preferito la facile propaganda, a caccia di un pugno di voti, prendendo in giro le tante micro e piccole imprese balneari liguri.”

Lo dice Fabio Tosi, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria, che è intervenuto come relatore di minoranza sulla Pdl del centrodestra anti-Bolkenstein, approvata oggi in Consiglio regionale.

“La normativa Bolkenstein fu sostenuta a gran forza nel 2004 dall’allora Presidente della Commissione europea Romano Prodi e approvata definitivamente dal Parlamento europeo nel 2006, con il voto favorevole di tutti i principali partiti italiani, di destra e sinistra senza distinzioniricorda Tosi – Oggi il centrodestra porta avanti una Proposta di legge che contrasta in un colpo solo le normative europee e le competenze regionali. Ci avviamo verso una nuova, prevedibile, impugnazione da parte della Consulta. Esiste già un precedente, nel 2012, quando la Regione Liguria si vide respingere un provvedimento analogo per prorogare automaticamente le concessioni in caso di eventi atmosferici eccezionali.”

“Il MoVimento 5 Stelle lavora da tempo a tutti i livelli istituzionali per mettere finalmente ordine al settore. Ma bisogna farlo nel perimetro delle norme e delle leggi e con le necessarie competenze. Altrimenti – conclude Tosi è puro fumo gettato negli occhi di migliaia di balneari che alla politica chiedono azioni politiche concrete ed efficaci.”

Segui Imperiapost anche su: