NASCONDEVA NEL DOPPIO FONDO DELL’APE UN FUCILE CALIBRO 12 CON MATRICOLA ABRASA. BRACCONIERE 52ENNE ARRESTATO DAI CARABINIERI/L’OPERAZIONE

Cronaca Home

Grazie all’intensificazione dei servizi di controllo del territorio anche nelle aree impervie della giurisdizione, i Carabinieri nel pomeriggio di ieri, hanno tratto in arresto in flagranza S.I., coltivatore locale già noto alle Forze dell’ordine

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

collage_bracconierearresto

Grazie all’intensificazione dei servizi di controllo del territorio anche nelle aree impervie della giurisdizione, i Carabinieri della Stazione di Triora, nel pomeriggio di ieri, hanno tratto in arresto in flagranza S.I., coltivatore locale già noto alle Forze dell’ordine cl. 65, trovato in possesso di un’arma clandestina e del relativo munizionamento.

L’uomo, è stato fermato durante un posto di controllo in area montuosa a bordo del proprio veicolo APE Piaggio mentre trasportava due gabbie con altrettanti cani da caccia e fin da subito ha mostrato un certo nervosismo che non è passato inosservato agli operanti.

I Carabinieri, infatti, hanno proceduto a perquisire l’uomo trovandolo in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 20 cm nonchè 10 cartucce calibro 12. Insospettiti dal munizionamento, i militari hanno proceduto ad una minuziosa perquisizione del veicolo rinvenendo un fucile sovrapposto FRANCHI cal. 12 con matricola abrasa, occultato in un doppio fondo ricavato sotto una delle gabbie da trasporto per i cani.

L’uomo, privo di qualsiasi autorizzazione nonché porto d’armi attesi i suoi precedenti penali, è stato arrestato per i reati di detenzione di arma clandestina e detenzione abusiva di munizioni e condotto presso il carcere di Imperia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!