IMPERIA. MERCOLEDÌ 20 DICEMBRE LA CERIMONIA DEL “CONFUOCO” DELLA COMPAGNIA DELL’ULIVO NELLA SALA CONSILIARE DEL COMUNE/ I DETTAGLI

Cultura e manifestazioni Home

FullSizeRender-10

Il giorno mercoledì 20 dicembre alle ore 16 nella sala del Consiglio Comunale di Imperia avrà luogo la Cerimonia del Confuoco secondo le antiche tradizioni liguri ospitati dal Sindaco di Imperia Carlo Capacci.

Alla presenza dei soci, degli amici, dei collaboratori tutti e delle autorità la presidente della Cumpagnia de l’ Urivu Cristina Viano porgerà gli auguri di fine anno al primo cittadino a cui verrà consegnata come da tradizione, una simbolica pianta di alloro.

Durante la manifestazione verranno proiettate immagini tratte dai calendari pubblicati dall’Associazione che proveranno a sintetizzare i 40 anni di vita della Associazione
Nel 1979 infatti, a due anni dalla sua fondazione, la Cumpagnia diede alle stampe il suo primo calendario. Questa pubblicazione scandì da quel momento la vita dei soci fornendo informazioni sui giorni, i mesi e le stagioni abbinate ad altre riguardanti le nostre valli ed i territori del Ponente.

E’ bene ricordare che in occasione del Confuoco si concludono le attività svolte della Cumpagnia de l’Urivu per l’anno sociale 2016 / 2017 ; oltre 20 sono state le conferenze e gli incontri svolti presso la sede di Via Zara 6 al Parasio.
Il grande numero dei relatori intervenuti con originalità e competenza riguardo argomenti facenti capo alla tradizione, alla storia e all’ economia della Provincia hanno permesso di comprendere meglio le trasformazioni in atto e seguirne lo sviluppo.

Durante l’anno due importanti manifestazioni sono state curate dall’Associazione.
A maggio presso l’ Uliveto Sperimentale in Regione Garbella ha avuto luogo la Festa di Primavera con la messa a dimora di giovani alberi d’ulivo dedicati a Sergio Lanteri e Emma Trasciatti Acquarone.
Il 13 giugno è stato assegnato a Gioia Quicquaro il Premio per la miglior tesi dedicata alla memoria del Cavalier Giacomo Alberti, costante ed entusiasta sostenitore dell’associazione che con la sua operosità fornisce un positivo esempio per le nuove generazioni. I premi sono stati consegnati da Matteo Alberti, nipote del Cavaliere presso i locali dell’ Associazione.