TENTANO DI VARCARE IL CONFINE CON 115 MILA EURO IN CONTANTI, I CARABINIERI DENUNCIANO DUE PERSONE E ARRESTANO UN 37ENNE PER…/L’OPERAZIONE

Cronaca Home

Nel corso del pomeriggio di ieri 21 dicembre i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NORM di Ventimiglia hanno proceduto all’arresto di T.S., 37enne francese di origine slava, domiciliato a Cannes

collage_gegrscfxd

Nel corso del pomeriggio di ieri 21 dicembre i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NORM di Ventimiglia hanno proceduto all’arresto di T.S., 37enne francese di origine slava, domiciliato a Cannes.

L’uomo è stato fermato in prossimità della barriera autostradale in direzione Francia a bordo di una autovettura di grossa cilindrata; i militari, insospettiti dallo stato di agitazione suo e degli altri due passeggeri, un uomo e una donna anch’essi francesi di origine slava, hanno quindi deciso di accompagnare tutti in caserma per approfondire gli accertamenti del caso.

Dopo aver verificato compiutamente l’identità di tutti e tre, è quindi emersa la sussistenza di un provvedimento a carico di T.S., emesso pochi giorni fa dal Tribunale di Roma, che ne dispone la custodia cautelare in carcere: il reato contestato è il concorso nel trasferimento fraudolento di valori.

L’uomo, dal 2013 ad oggi, con il concorso di altri soggetti, avrebbe infatti attribuito fittiziamente ad un soggetto di sua fiducia la titolarità di quote sociali di una s.r.l. al fine di eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniali; il tutto per un giro d’affari di diverse centinaia di migliaia di euro.

Ma i militari hanno voluto scavare ulteriormente a fondo: l’atteggiamento costantemente circospetto tenuto dai due passeggeri nel corso delle operazioni lasciava presagire potessero nascondere ancora qualcosa, e infatti la minuziosità degli accertamenti eseguiti ha consentito il rinvenimento di una grossa cifra di denaro, accuratamente celato all’interno di alcuni effetti personali custoditi dalla donna all’interno di un bagaglio.

Un complessivo di circa 115.000,00 euro in contanti composto da 33.000,00 euro in banconote da 500 euro e 2.125.000,00 corone ceche, l’equivalente di circa 82.000,00 euro, suddivisi in diverse mazzette di piccolo taglio, il tutto verosimilmente provento dell’attività illecita che ha portato all’arresto dell’uomo e dunque sottoposto a sequestro.

Per i due accompagnatori è scattato quindi il deferimento in stato di libertà alla Procura di Imperia per il reato di favoreggiamento personale, mentre T.S. è stato condotto nella serata di ieri presso il carcere di Imperia a disposizione dell’A.G. di Roma mandante del provvedimento.

L’attività si inquadra nell’ambito di una intensificazione dei servizi di prevenzione e controllo disposti dalla Compagnia di Ventimiglia per l’approssimarsi delle festività natalizie, al fine di garantire una maggiore presenza sul territorio e una più efficace attività di prevenzione e repressione dei delitti.

Segui Imperiapost anche su: