Cronaca, Home — 22 gennaio 2018 alle 12:19

IMPERIA. ESPLOSIONE SALA SCOMMESSE. RITO ABBREVIATO PER MUCCIOLO E TRIFILIO, PATTEGGIAMENTO PER ISMAJLUKAJ. ALBERIGO SCEGLIE IL PROCESSO/L’UDIENZA

Verso il patteggiamento a 18 mesi di carcere Mretjev Ismajlukaj,
difeso da Ramadan Tahiri e Giovanni Di Meo

di Redazione

ytvehcrgexad

Si è tenuta questa mattina in Tribunale a Imperia l’udienza preliminare relativa al processo per l’esplosione della sala scommesse Eurobet in via del Collegio a Imperia che causò la morte di due giovani albanesi (Albert Jakupaj, 19 anni, e Aranit Isamajlukaj, 29 anni). Sul banco degli imputati Alessio Alberigo e Michele Mucciolo (difesi rispettivamente dagli avvocati Alessandro Mager, Davide Carpano e Erminio Annoni), Ippolito Trifilio (difeso dall’avvocato Loredana Modaffari) e Mretjev Ismajlukaj (difeso da Ramadan Tahiri e Giovanni Di Meo).

I legali di Mucciolo e Trifilio hanno chiesto il rito abbreviato. Il legale di Alberigo ha invece optato per il rito ordinario.

Diversa la posizione di Mretjev Ismajlukaj. I legali, infatti, hanno chiesto un patteggiamento a 18 mesi di carcere, con sospensione condizionale della pena. Il Pm Grazia Pradella ha accolto la richiesta dei legali. La decisione finale spetta ora Gup Paolo Luppi.

I quattro sono ritenuti responsabili in concorso e accusati a vario titolo di incendio aggravato, detenzione e trasporto in luogo pubblico di armi e esplosivi e morte come conseguenza di altro reato.

Dieci le parti civili costituite. L’esplosione infatti danneggiò gravemente appartamenti e esercizi commerciali.

L’udienza è stata rinviata al prossimo 6 aprile, quanto il Gup Paolo Luppi prenderà una decisione sulle richieste dei legali.

 

 

 
 
 
ITALIE_PC_1980X1080-imperiapost_new