Cultura e manifestazioni, Home — 31 gennaio 2018 alle 10:59

IMPERIA. GLI STUDENTI DELL’ISTITUTO NAUTICO IN VISITA ALLA CAPITANERIA DI PORTO PER UNO STAGE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO/LE IMMAGINI

Con l’occasione sono anche stati istruiti in merito ad alcune procedure che vengono svolte presso la Sala Operativa del Comando, in particolare relativamente alle comunicazioni radio con i naviganti

di Redazione

collage_nautidocdsv

Nella mattinata di sabato 27 gennaio gli studenti dell’Istituto Tecnico Nautico A. Doria hanno trascorso qualche ora presso la Capitaneria di Porto di Imperia iniziando ad apprendere le prime nozioni utili per avviare, dal punto di vista amministrativo e burocratico, la carriera di marittimi, una volta terminato il percorso scolastico.

Con l’occasione sono anche stati istruiti in merito ad alcune procedure che vengono svolte presso la Sala Operativa del Comando, in particolare relativamente alle comunicazioni radio con i naviganti.

A seguire gli studenti, accompagnati dal Comandante e dal personale della Capitaneria, hanno partecipato alla cerimonia della Giornata della memoria tenutasi presso il Museo Navale. L’evento ha costituito soltanto un primo incontro a cui ne seguiranno altri che vedranno gli studenti partecipare attivamente alla vita lavorativa degli Uffici della Capitaneria di Porto.

La nuova legge di riforma n.107 del 2015 all’art. 1 ha infatti introdotto e regolamentato l’obbligo di alternanza Scuola-Lavoro per tutti gli alunni nell’ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado per poter accedere al diploma.

La Capitaneria di Porto di Imperia, visto il rapporto costante che è chiamata ad avere con “la gente di mare”, è andata incontro alle esigenze dell’Istituto Nautico di Imperia che forma i futuri Comandanti della Marina Mercantile Italiana, siglando una convenzione in data 16 maggio 2017, attraverso la quale gli studenti lavoreranno fianco a fianco dei militari che si occupano della trattazione degli aspetti normativi della loro attività lavorativa.

Il personale navigante infatti, durante tutta la carriera mantiene rapporti costanti con le Capitanerie di Porto, struttura amministrativa periferica del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, vero e proprio “Sportello Unico del Mare” cui possono rivolgersi i naviganti per avere risposta ai propri bisogni e necessità professionali, competenti a verificare, tra l’altro, i requisiti di idoneità necessari a ricoprire incarichi di alto livello sulle navi che solcano i mari di tutto il mondo, il cui apice è costituito dai Comandanti e dai Direttori di macchina delle grandi navi transoceaniche.

L’Accordo, a cui è stato dato il via, vedrà impegnati gli studenti a fianco dei militari della Capitaneria di Porto di Imperia nell’approfondimento delle complesse procedure abilitative della carriera lavorativa; con l’occasione, i futuri marittimi prenderanno coscienza anche dell’operato svolto dalla Guardia Costiera nei diversi ambiti in cui opera: dal primario compito della ricerca e soccorso in mare al controllo delle attività legate alla pesca, alla sicurezza portuale e della navigazione, al diporto nautico nei suoi vari aspetti che vanno dal rilascio delle patenti nautiche all’iscrizione delle unità navali, al controllo della sicurezza di tutte le attività balneari e alla tutela dell’ambiente marino e costiero.