IMPERIA. L’ISOLA ECOLOGICA DI VIA ACQUARONE USATA COME DISCARICA. LA RABBIA DI UN LETTORE:”È UNA VERGOGNA. A POCHI METRI DA QUI C’È…”/LE IMMAGINI

Home Imperia Lettere al Direttore

Arriva lo sfogo di un nostro lettore imperiese, Massimiliano, riguardo la situazione di degrado in Via Acquarone

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

collage_viacq_rifiuti

Imperia. Arriva lo sfogo di un nostro lettore imperiese, Massimiliano, riguardo la situazione di degrado in Via Acquarone. Come si può notare dalle immagini, i cassonetti dell’isola ecologica sono stracolmi di rifiuti di ogni genere, nonostante a circa 100 metri verso monte vi sia il centro di raccolta dei materiali ingombranti, della Teknoservice.

“E’ da quasi un’anno e mezzo che vivo in Via Lorenzo Acquarone – scrive Massimiliano – e ogni mese siamo costretti a vivere e vedere, io e i miei vicini, una vera e propria discarica a cielo aperto (di rado sono puliti e ordinati), detriti di cantiere, mobili, vetri, sedie, divani, materassi e Cenere, si cenere di Barbecue o camino.

Circa 4 mesi fa un’educata signora ha depositato un cartone pieno di cenere davanti ai cassonetti in tutta tranquillità, dopo averla richiamata e detto che la discarica dei rifiuti pesanti e speciali era sita a non piu di 100 metri con servizio totalmente gratuito, mi sono sentito rispondere “pago le tasse e butto dove voglio la mia immondizia, oltretutto è pesante e non riesco a portarlo…”.

Conseguenza? Due settimane con il cartone pieno di cenere spostato a destra e sinistra dagli operatori ecologici con conseguente rottura e invasione della carreggiata stradale con rischio conseguente delle vetture passanti su quel tratto stradale(tutto documentato con foto come del resto tutto il degenero sopra descritto).

Dopo quanto accaduto oltre la beffa di vedermi ogni giorno ponticelli sotto casa ho ricevuto la mazziata (senza senso e cognizione di causa) della maleducata signora che non sa che esiste la raccolta differenziata e non tutto si può buttare nei bidoni a bordo strada.

Ho chiamato l’ente preposto il quale mi ha detto che non è compito loro ma del comando Vigili. Il comando Vigili mi ha detto di scrivere un’esposto, ma non come singolo individuo ma tramite l’amministratore a nome di tutti i condomini per avere più valenza (l’amministratore essendo a gestire un maxicondominio con più fabbricati, non si è minimamente interessato dicendo che in tutta la città è cosi).

Ho cercato di mettermi in contatto con il comune ma niente, il problema è semplice la carreggiata dove sono ubicati i cassonetti (di fronte al civico 36 di via Lorenzo Acquarone) è talmente larga che permette la sosta a qualsiasi mezzo anche pesante ad effettuare la discarica in tutta semplicità, infatti i cassonetti antecedenti e quelli dopo sono sempre vuoti ed ordinati.

Essendo un punto di alto flusso di gente (raccoglie Artallo, Massabovi ecc ecc), la gente ha preso quel punto di raccolta come la propria discarica perchè comoda ed agevole (non tenendo conto che gratuitamente si può buttare tutto 100 mt prima nel luogo preposto ai rifiuti pesanti).

Il comando dei Vigili mi ha garantito che avrebbe messo delle telecamere e molto altro ma ad oggi dopo quasi un’anno nulla è cambiato”.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide’” lightbox=”true” exclude=”302538″]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!