Cronaca, Home — 5 aprile 2018 alle 07:23

IN TRIBUNALE A IMPERIA. DOPO L’AFFIDAMENTO, IMPEDÌ AL NIPOTE DI 6 ANNI DI VEDERE LA MADRE E DI ANDARE A SCUOLA. 60ENNE A PROCESSO/LA STORIA

Ha preso il via nei giorni scorsi, in Tribunale a Imperia, il processo che vede sul banco degli imputati un 60enne
accusato di sottrazione di persona incapace, mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice e…

di Redazione

Schermata 2018-04-04 alle 16.48.56

Ha preso il via nei giorni scorsi, in Tribunale a Imperia, il processo che vede sul banco degli imputati un 60enne (difeso dall’avv. Giulio Bettazzi), accusato di sottrazione di persona incapace, mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice e inosservanza dell’obbligo di istruzione elementare di minore.

I fatti risalgono al periodo tra giugno e dicembre 2014, in provincia di Imperia, quando il 60enne, in accordo con la figlia 33enne, (costituitasi parte civile e difesa dall’avvocato Marco Statari), diventò affidatario del nipote, allora di 6 anni. La 33enne, madre del bambino, rimaneva comunque l’unica esercente della potestà genitoriale.

Il nonno, però, sottrasse il nipote alla madre, impedendone i contatti con lei nell’ambito di un percorso di reinserimento concordato con i Servizi Sociali, e si rifiutò di riconsegnarlo alla 34enne. Il 60enne eluse anche il provvedimento del giudice che prevedeva l’affidamento in via esclusiva del bambino alla madre. Infine, al nonno, in quanto affidatario di fatto del nipote, è contestata anche la mancata frequentazione della prima elementare del bambino.

Il 60enne è quindi finito a processo ed è comparso nella giornata dinnanzi al giudice Lungaro e al PM. Il processo è rinviato al prossimo 5 febbraio 2019 per sentire i testimoni.