Elezioni comunali 2018, Home, Politica — 9 aprile 2018 alle 18:02

ELEZIONI 2018. SCAJOLA CANDIDATO SINDACO. MUSSO (IMPERIA INSIEME) REPLICA A RANISE (FI):”GLI IMPERIESI HANNO CHIESTO A GRAN VOCE LA SUA CANDIDATURA”

Così in una nota stampa il portavoce di “Imperia Insieme”, Angelo Musso, a seguito delle dichiarazioni del coordinatore cittadino di Forza Italia Antonello Ranise, durante una nostra intervista

di Redazione

collage_ECGRfgwer

“Registriamo, con stupore la presa di posizione dell’amico Antonello Ranise il quale in qualità di coordinatore cittadino di Forza Italia sostiene che la candidatura di Claudio Scajola sia il fulcro di tutti i mali che stanno attraversando il centro destra – Così in una nota stampa il portavoce di “Imperia Insieme”, Angelo Musso, a seguito delle dichiarazioni del coordinatore cittadino di Forza Italia Antonello Ranise, durante una nostra intervista.

“Ranise come coordinatore di Forza Italia di Imperia denota nella sua intervista un rapporto di totale dipendenza dal palazzo di “Piazza de Ferrari a Genova”, e tralascia un piccolo grande particolare ovvero che è la gente di Imperia che ha chiesto a gran voce la candidatura di Claudio Scajola.

Per fortuna i cittadini vedono sempre più avanti rispetto alle logiche dei partiti o dei modelli. La Gente comune sa quanto sia difficile risollevare questa città, ai Cittadini di Imperia non interessa la logica di chi, da fuori vuole mettere bandierine sul territorio e poi magari andare a Roma e sostenere che è stato conformato tutto ad un modello, dove le idee e i problemi passano in secondo piano ma interessa il risultato mediatico a qualsiasi costo.

Ai cittadini di Imperia interessa parlare di argomenti concreti,come l’occupazione giovanile,assistenza agli anziani, lo sviluppo delle attività produttive, la sicurezza quotidiana ecc. ovvero di tutti quegli argomenti che devono essere affrontati, nell’immediato per trovare soluzioni più efficaci affinché la nostra città si possa risollevare dopo anni di oblio più totale.

I cittadini imperiesi reclamano a grande voce una persona capace e autorevole che anteponga gli interessi dei cittadini alle logiche di potere.

Forse il coordinatore ha dimenticato i lunghi mesi (dal 2016) passati a fare melina sul tavolo di lavoro, da lui presieduto, con tutti i partiti di centro destra e i movimenti civici, che ha prodotto solo incontri inconcludenti fino a dicembre 2017 rimandando per mesi qualsiasi decisione, ora finalmente si capisce il motivo: si stava attendendo che altri da Genova decidessero per noi.

Forse Ranise non si è accorto che la spaccatura che si sta creando nel centro destra è frutto dell’incapacità di chi rappresenta le forze moderate del medesimo schieramento, nel non saper contrastare chi vuole conformare tutto al partito unico.

Forse Ranise non si è accorto che le epurazioni nella Lega e le dimissioni nelle fila di Fratelli d’Italia sono frutto già di una profonda spaccatura, culminata con la candidatura di Luca Lanteri che secondo quanto riportato sui media sarebbe indicato dalla Lega.

Come Forza Italia può accettare tutto questo. Come fa Forza Italia ad accettare un candidato Sindaco che alle passate elezioni regionali si era schierato contro Toti, appoggiando la candidatura della Paita in aperta contrapposizione ai candidati di Forza Italia.

Noi del movimento civico Imperia Insieme, abbiamo sempre dimostrato lealtà nei confronti del Centro destra, appoggiando di volta in volta i candidati proposti, e abbiamo atteso e auspicato fino a febbraio 2018 di trovare, con i partiti tradizionali una soluzione per affrontare tutti insieme uniti la grave crisi che attanaglia Imperia.

Logicamente per trovare le soluzioni è indispensabile scegliere un candidato Sindaco autorevole, competente, profondo conoscitore della burocrazia amministrativa, disponibile ad impegnarsi anima e corpo, per il raggiungimento degli obbiettivi prefissati ovvero quello di vedere rinascere la nostra città”.

 
 
 
ITALIE_PC_1980X1080-imperiapost_new