Home, Sport — 16 aprile 2018 alle 12:03

RUGBY: AL VIA MARTEDÌ 17 APRILE SUL CAMPO “ZACCARI” DI CAMPOROSSO IL “TORNEO RAVANO”

Come ogni anno, in Primavera, giunge puntuale il torneo Ravano. Da quattro anni l’impegno della Famiglia Mantovani in particolare modo di Ludovica è premiato dal numero e coinvolgimento dei partecipanti

di Redazione

torneo-ravano-2018-rugby

Come ogni anno, in Primavera, giunge puntuale il torneo Ravano. Da quattro anni l’impegno della Famiglia Mantovani in particolare modo di Ludovica è premiato dal numero e coinvolgimento dei partecipanti e dalla consapevolezza di una manifestazione unica a livello europeo. Grazie mille. Una manifestazione multi sportiva che da tempo ha incluso il rugby, e ha fatto bene.

Perché è una realtà formativa di grande interesse per il mondo scolastico: rispetto delle regole, dell’arbitro, dei compagni e degli avversari, lavoro di squadra, comunicazione, mutuo aiuto e autocontrollo. Non è poco.

Quest’anno il coordinamento in provincia di Imperia è stato appannaggio di Massimo Zorniotti, fiduciario provinciale della Federazione Italiana Rugby e tecnico che negli anni ha contribuito a creare le categorie under 14, 16 e 18 del sistema Imperia Rugby e Union Riviera Rugby.

E l’impegno non è mancato per una buona semina, come è quella del Ravano.

Nell’occasione, si è lavorato su tre ambiti territoriali diversi, coprendo l’intero territorio provinciale. Tre anime e tre volontà di fare rugby. Imperia è un territorio d’elezione tradizionale per il rugby e quindi si presentano i plessi di Castelvecchio, Giulio Natta e via Gibelli. I responsabili di programma sono Alessandro Castaldo e Mattia Moschetta, tecnici, ma anche giocatori della seniores Union Riviera Rugby.

Alessandro ha creduto nel progetto da sempre. Quante volte lo sapevamo di primo mattino, con l’aria fredda, umida che entra nelle ossa, pronto a raccontare rugby nelle palestre e nei campetti delle scuole primarie a gruppi di bambini curiosi e poi affascinati. Una missione che si è ripetuta San Remo, alle Asquasciati, al Castillo, alla Mater Misericodiae (che dello sport fa valore fondativo), con l’apporto di Francesca Marongiu e Claudio Motosso. E infine si arriva nell’estremo Ponente ligure, là dove i Salesiani di Vallecrosia hanno creato un movimento con un grande bacino che ormai si osa definire culturale, con una solida base scolastica.

Un esempio che dalle scuole di via Roma, seguite da William Campi, si è portato anche in quelle di Camporosso Mare con Cristina Andreatta. Signori, alla fine stiamo parlando di 70 squadre e 622 piccoli atleti. Ci sarà pure Genova, ma poi, c’è il Ponente ligure. Un Ponente che si presenta compatto nella volontà di insegnare rugby e con la funzione sociale come primo obiettivo.

Per questa ragione, si parte martedì 17 presso il Campo “Zaccari” di Camporosso che ospita le scuole dell’estremo ponente e a seguire giovedì 19 in contemporanea sui campi di Sanremo “Pian di Poma” e “Pino Valle” di Imperia si avranno le fasi provinciali divise per comprensori, in modo tale da avere tre finaliste provinciali per la fase finale di Genova, da tutti ambitissima.

Dunque non sarà impegnato il solo storico “Pino Valle” di Imperia, che in queste occasioni mostra quanto sia necessaria una sua evoluzione in tema di manutenzione ed ampliamento delle strutture, ma anche il campo di rugby di Piani di Poma a San Remo, già teatro di sfide di C1 per la Union Riviera Rugby e realtà polifunzionale in sicuro sviluppo.

E poi ancora l’area di Vallecrosia, che avrebbe bisogno di un terreno di gioco reale e completo e lo Zaccari potrebbe essere uno sbocco per tutto il bacino intemelio, peraltro adiacente alla ciclabile inaugurata meno di un anno fa. Insomma, non sarà la provincia irlandese di Munster, ma ci si avvicina. E se la realtà provinciale imperiese è turistica, quella irlandese di Limerick e Cork lo è anche grazie al rugby. Detto questo, è un valore in più. Non mancate di seguire l’avventura dei nostri bambini. Sono il futuro e se lo costruiamo così, sarà un grande futuro.

 
 
 
ITALIE_PC_1980X1080-imperiapost_new