Cultura e manifestazioni, Home — 2 maggio 2018 alle 16:34

IMPERIA: “ARTE E FOLLIA”, VENERDÌ 4 E SABATO 5 MAGGIO ALLA BIBLIOTECA LAGORIO IL CONVEGNO DEL LICEO ARTISTICO. “A 40 ANNI DALLA LEGGE BASAGLIA…”/FOTO E VIDEO

È stato presentato oggi, presso l’aula Magna del Liceo Artistico di Imperia il convegno “Arte e Follia”, l’ultima proposta culturale a cura del Liceo Amoretti-Artistico, organizzata per i giorni 4 e 5 maggio, nella Biblioteca Civica di Piazza De Amicis, con il patrocinio del Comune di Imperia.

di Redazione

Schermata 2018-05-02 alle 15.13.27

È stato presentato oggi, presso l’aula Magna del Liceo Artistico di Imperia, il convegno “Arte e Follia”, l’ultima proposta culturale a cura del Liceo Amoretti-Artistico, organizzata per i giorni 4 e 5 maggio alla Biblioteca Civica di Piazza De Amicis, con il patrocinio del Comune di Imperia.

“Arte e Follia”, il 4-5 maggio alla Biblioteca Lagorio

Ricco e variegato il programma in scaletta, a cura di importanti studiosi, anche locali, tra cui Silvio Zaghi e Enrico De Ghetaldi, docenti del Liceo Artistico come Laura Comollo, Susanna Sforza e Daniela Giacomoni, oltre a docenti universitari come i professori Paolo Rossi, Oscar Meo, Sonia Barillari, Martina di Febo, Ida Livigni, lo psichiatra Luca Maccioni e l’attore Vito Mora.

L’evento, moderato da Sara Serafini, docente del liceo Amoretti e Artistico, è valido per l’aggiornamento dei docenti ed accreditato sul portale Sofia, oltre ad essere riconosciuto come aggiornamento professionale dall’ordine nazionale dei Giornalisti.

LAURA COMOLLO

“Quest’anno è il quarantennale della legge Basaglia che reputo un momento di civiltà assoluto. Ho voluto dedicare a questo quarantennale la manifestazione “Arte e Follia”.

Saranno due giorni per capire e per sviscerare quali sono i rapporti tra arte e follia, tra la società e quello che la società ritiene sia follia.

Abbiamo due giorni carichi di interventi e di laboratori. Verrà presentato anche il libro di Claudio Costa, che è stato un artista molto importante per la Liguria, ma soprattutto per l’ex manicomio di Porto in cui lavorò.

Si alterneranno professori universitari che arrivano da Genova e che offrono gratuitamente la loro disponibilità e i colleghi di Imperia, colleghi di questa scuola. Il tutto per cercare di vedere sia dal punto di vista storico che dal punto di vista filosofico e sociale quale siano i legami tra arte e follia”.

Ecco i partecipanti al convegno “Arte e Follia”

Prof.ssa Martina Di Febo è Dottore di ricerca in Filologia Romanza insegna lettere nella scuola secondaria, è cultrice della materia presso l’Università degli studi di Genova, cattedra di Filologia Romanza; è professore a contratto di Filologia Romanza presso l’Università Ecampus. È vice- presidente della Società Italiana di Filologia Romanza, sezione scuola dal 2012. Si è occupata di letteratura breve in antico-francese, di viaggi oltremondani in area gallo-romanza, di mirabilia nelle leterature mediolatine e gallo-romanze.

Prof.ssa Ida Li Vigni, dottore di ricerca in Filosofia, collabora con l’Università di Genova, Facoltà di Lettere e Filosofia, con la Cattedra di Storia del pensiero scientifico e di Storia del pensiero medico e biologico e a Scienza della Formazione con la Cattedra di Bioetica in veste di cultore della materia. Nel 2007 ha tenuto a contratto il II° modulo del corso di Storia del pensiero medico e biologico. Suoi campi di interesse la storia delle idee e la storia della medicina.

Prof. Paolo Aldo Rossi, Ordinario del settore scientifico disciplinare M STO/05 – Storia della scienza e delle tecniche. Titolare della Cattedra di Storia del Pensiero Scientifico e di Storia del Pensiero Medico e Biologico presso il DAFIST, Dipartimento di Filosofia, Settore Epistemologico, Università degli Studi di Genova.

Presidente della Associazione Intenazionale per lo Studio del Pensiero Esoterico e Simbolico, Membro effettivo dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria. C. D. Istituto Italiano di Bioetica.Si occupa di epistemologia, di storia delle scienze empiriche e medico-biologiche.

Prof.ssa Sonia Maura Barillari è professore associato di Filologia romanza presso l’Università di Genova. Dal 2002 al 2005 ha ricoperto il ruolo di coordinatrice didattica nel corso post-laurea per la formazione di «Promotori dei beni culturali» (DIRAS, Università di Genova). Membro del Comitato scientifico del «Laboratorio Etno-Antropologico di Rocca Grimalda» e del Comitato scientifico dell’«Istituto per i Beni marionettistici e il Teatro popolare». Collabora con l’«Instytut Studiów Klasycznych, Śródziemnomorskich i Orientalnych» dell’Università di Wroclaw. Si occupa in prevalenza di letteratura edificante e di teatro medievale. Altri campi di interesse sono l’analisi codicologica, la critica dantesca, il rapporto fra testo e immagine.

Prof. Oscar Meo è professore associato di Estetica nel Corso di Studi triennale in Filosofia e Teoria dell’oggetto estetico nel Corso di Studi magistrale in Storia dell’arte. Le sue linee di ricerca concernono i rapporti fra estetica, semiotica e teoria dei processi cognitivi, con particolare riguardo ai seguenti ambiti tematici: la costruzione del significato dell’oggetto estetico; le strutture cognitive della devianza psichica e i rapporti fra arte e malattia mentale; la psicologia e l’estetica psicoanalitica. Dal punto di vista storico, i suoi interessi concernono soprattutto la filosofia teoretica e l’estetica di Kant. Su tutti questi temi ha pubblicato numerosi volumi e articoli. Oltre all’ed. it. dell’epistolario di Kant, ha curato diverse traduzioni e la presentazione di alcuni cataloghi di mostre.

Prof . Enrico de Ghetaldi è Associate Professor nel corso di History of the Middle Ages and European Renaissance presso la V. Un. di Toronto, collabora con l’Università di Genova, Facoltà di Lettere e Filosofia, con la Cattedra di Storia del Pensiero Scientifico. Insegna materie umanistiche nella scuola secondaria di secondo grado, è Presidente dell’Associazione Internazionale per gli Studi Storici ed Artistici, coordinatore del Comitato per la Liguria. Si occupa prevalentemente della Storia della Liguria medioevale e della simbologia nell’architettura medioevale prediligendo le fondazioni cistercensi. Su tali temi ha pubblicato numerosi volumi.
Luigi Maccioni, psichiatra presso l’ASL 3 GE collocato a riposo. Membro ordinario dell’AIPSI ( Associazione italiana Internetional Psycoanalitic Assosociation). Esercita come psicoanalista a Genova e si occupa di disturbi del comportamento alimentare, di pazienti psicoltici collocati in strutture di riabilitazione e del rapporto tra Arte e Psichiatria. E’ uno dei fondatori del Museo Attivo delle Forme Inconsapevoli di Ge- Quarto. Presidente della sezione Ligure di Arte e psicologia.

Prof.ssa Daniela Giacomoni, insegnante di Storia dell’Arte nelle scuole superiori, dopo la laurea in Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea si dedica a studi più specifici, si laurea in Storia dell’Arte; continua gli studi nella sua materia nella Scuola di Specializzazione in Beni Storico- Artistici. Ha svolto Studi sull’iconografia di San Paolo per la cattedra di Letteratura Cristiana Antica e studi sulla Miniatura Moderna con particolare interesse su Liberale da Verona all’Università della Calabria. Dopo il Master sulla Didattica dell’Italiano come L2, si dedica all’insegnamento della lingua italiana per stranieri attraverso l’analisi di opere d’arte pittoriche. Campo d’interesse l’iconografia e l’iconologia delle opere d’arte attraverso i nuovi mezzi di comunicazione e in forma di spettacolo teatrale.

Prof. Silvio Zaghi, Associazione Culturale De Tommaso, già professore di storia e filosofia presso il Liceo Classico De Amicis di Imperia.

 
 
 
lantonedesk