Cronaca, Home — 5 maggio 2018 alle 18:34

VENTIMIGLIA: TRE INTERVENTI DELLA POLIZIA IN POCHE ORE E ALTRETTANTE DENUNCE PER FURTO, LESIONI E PORTO DI ARMI ATTE AD OFFENDERE

Trecentoottantacinque persone identificate, 190 veicoli controllati. Un complesso dispositivo di sicurezza
e di ordine pubblico coordinato dalla Questura di Imperia per garantire l’ordine pubblico a Ventimiglia

di Redazione

questura

Trecentoottantacinque persone identificate, 190 veicoli controllati. Un complesso dispositivo di sicurezza e di ordine pubblico coordinato dalla Questura di Imperia per garantire l’ordine pubblico a Ventimiglia nelle ventiquattrore, con un impiego importante di uomini e mezzi delle forze di polizia del locale Commissariato supportate da altro personale aggregato da tutta Italia e dalle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato provenienti da Torino, queste ultime specializzate nel controllo del territorio.
Sono questi i dati dell’attività svolta, solo la scorsa settimana, nella città di confine.

Dispositivi creati ad hoc dal Questore di Imperia, Cesare Capocasa, per contrastare il fenomeno del degrado urbano e per migliorare la qualità della convivenza civile, garantire il vivere ordinato della comunità intemelia, creare e mantenere le condizioni di un’autentica tranquillità pubblica.
Grazie alla presenza costante e continuativa delle Forze di Polizia in tutta la città, le tempistiche degli interventi si sono ulteriormente ridotte a beneficio dei cittadini, che possono contare su di un servizio più efficace ed efficiente.

Gli interventi della Polizia

È quanto accaduto lo scorso 30 aprile, in occasione di un furto in un negozio di prodotti casalinghi, ove la proprietaria ha sorpreso una ragazza a rubare nel proprio negozio. Le legittime rimostranze della titolare scatenavano le ire della ragazza, un’italiana di 33 anni, che invece di ammettere il reato l’ha colpita dapprima al volto con uno schiaffo e successivamente con una lattina, provocandole una ferita al labbro superiore.
La Polizia di Stato, intervenuta su segnalazione della vittima, ha estrapolato e visonato le immagini di sicurezza, individuando l’autrice, soggetto già noto al personale del Commissariato PS. L’indagine lampo ha permesso di rinvenire la refurtiva presso l’abitazione della ragazza, poi denunciata per furto e lesioni.

Il primo maggio, invece, l’equipaggio della Volante del Commissariato PS assisteva al diverbio tra due cittadini rumeni all’esterno di un supermercato. L’uomo era piegato in due e la donna aveva in mano una bomboletta. Prontamente gli operatori intervenivano, ricostruendo la dinamica dei fatti: la donna aveva avvicinato il suo connazionale, con il quale precedentemente aveva avuto una relazione sentimentale, insultandolo e inveendogli contro. L’uomo, vistosi aggredito, reagiva però con eccessiva violenza, usando la forza, tanto che la donna per difendersi utilizzava la bomboletta contenente lo spray al peperoncino, che la stessa portava con sé nella borsa. L’uomo, 62enne, identificato presso gli Uffici del Commissariato P.S. di Ventimiglia, veniva trovato in possesso di un coltello e quindi denunciato per porto di oggetti e armi atti ad offendere.

Infine, lo stesso giorno, la rocambolesca fuga di un ladro di portafogli si è conclusa con una denuncia per furto aggravato. Il soggetto infatti, un cittadino algerino del 1995, ha scelto di mettere a segno il suo colpo ai danni di una cittadina olandese in pieno centro, area costantemente pattugliata dai poliziotti. La donna, che era seduta a un tavolino di un locale, resasi contro che l’uomo le aveva sottratto il portafoglio, si metteva a rincorrerlo. Rincorsa finita poco distante, nelle “braccia” dei poliziotti, che bloccavano, il fuggitivo recuperando il maltolto e restituendolo alla turista.

 
 
 
ballottaggio