Cronaca, Home — 9 maggio 2018 alle 11:35

I CARABINIERI ARRESTANO UN 23ENNE IMPERIESE PER SPACCIO DI DROGA E RAPINA. IN MANETTE ANCHE UNA 29ENNE/L’OPERAZIONE

I Carabinieri di Vallecrosia hanno arrestato, la notte scorsa, C.R., 23 enne imperiese e G.B., 29enne di Vallecrosia per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti e rapina

di Redazione

carabinieri-arrest-marijuana-furto-scooter-droga

I Carabinieri di Vallecrosia hanno arrestato, la notte scorsa, C.R., un 23 enne imperiese e G.B., una 29enne di Vallecrosia per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti e rapina.

I militari hanno proceduto all’arresto del ragazzo e della ragazza nell’ambito di un’indagine che ha preso le mosse da una rapina avvenuta domenica scorsa a Vallecrosia: un ragazzo minorenne, nel pomeriggio di quel giorno, ha denunciato di aver subito la rapina del proprio scooter.

La ricostruzione dei Carabinieri

In quelle circostanze, un ragazzo, descritto come “persona dalla carnagione chiara, con una maglietta bianca ed un paio di jeans”, aveva aggredito il minore colpendolo con uno schiaffo, facendolo cadere a terra e si era impossessato dello scooter e del casco.

I Carabinieri di Vallecrosia si sono immediatamente messi all’opera, ed hanno raccolto, nel breve spazio di 36 ore, tutti gli elementi necessari all’individuazione della persona ritenuta responsabile della rapina.

Ancora una volta, l’attività della Stazione Carabinieri si rivela importante e risolutiva: non solo i servizi di prevenzione per il miglior controllo del territorio, ma la conoscenza delle persone che vi dimorano, che talvolta consente – come in questo caso – al Carabiniere che vede un filmato da una telecamera di sorveglianza di riconoscere l’autore del reato, dal modo in cui cammina, dalla postura, dall’atteggiamento, e da qui partire per raccogliere gli ulteriori elementi necessari all’indagine.

Ieri sera, poco prima della mezzanotte, i militari – con la collaborazione dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Bordighera – hanno fatto irruzione nell’abitazione, dove, oltre alle chiavi dello scooter ed al casco, hanno rinvenuto un kilogrammo di marijuana, quindici grammi di hashish e due bilancini di precisione, per la pesata della sostanza, nonché un coltello, usato – dalle tracce sulla lama – per ridurre in “pezzi” l’hashish. Il ciclomotore è stato ritrovato a San Biagio alla Cima e restituito al proprietario.

I due arrestati saranno presentati questa mattina all’A.G. per la celebrazione del rito direttissimo.