MARTINA DELL’OMBRA A IMPERIA PER IL SUO LIBRO “FAKE”. “MEZZI PUBBLICI, UN’ESPERIENZA TREMENDA! UN PO’ COME LA SIRIA”/FOTO E VIDEO

Cultura e manifestazioni Home

Questo pomeriggio, presso la Fiera del Libro di Imperia, Federica Cacciola, in arte Martina Dell’Ombra de Broggi de Sassi, ha presentato il suo libro “Fake”.

martina-dellombra-imperia-fiera-del-libro-fake

Questo pomeriggio, presso la Fiera del Libro di Imperia, Federica Cacciola, in arte Martina Dell’Ombra de Broggi de Sassi, ha presentato il suo libro “Fake”.

Il personaggio “Martina Dell’Ombra”

Il personaggio di Martina Dell’Ombra nasce nel 2014. Martina è una giovane nata nel quartiere Parioli, a Roma, e ogni giorno parla alla sua webcam a milioni di italiani, snocciolando commenti sui più disparati temi di attualità, dagli immigrati al lavoro fino alla politica. 

Ciò che fa discutere sono proprio le sue affermazioni improbabili, ad esempio: “Ho una soluzione per far diventare figa Roma Sud, posto dove stanno tutti gli immigrati e i porelli. Aumentiamo i prezzi dei panini. Rimarranno solo gli italiani che si potranno permettere“, “Uccidete pure gli animali, però lasciate stare quelli famosi”, “Se una ragazza non lo trova è perché non frequenta i posti giusti”, e via dicendo.

Gli insulti del web

In breve tempo, quindi, Martina, ha attirato su di sè milioni di insulti da parte della community del web, che ha abboccato al volo, credendo si trattasse di una persona reale.

Chi è davvero Federica Cacciola

Federica è siciliana, ha scoperto la passione per la recitazione a 15 anni e ha conseguito una laurea in Lettere con indirizzo in drammaturgia. Si può dire l’esatto opposto del personaggio che ha creato. Anche a Imperia, alla Fiera del Libro, Federica non ha abbandonato le vesti di Martina dell’Ombra.

Martina dell’Ombra a Imperia

“Si chiama Fake, ed è una storia vera. Questo libro parla di un’esperienza tremenda, una volta ho dovuto prendere per la prima volta in vita mia i mezzi pubblici, che sono un po’ come la Siria, ho vissuto questa esperienza tremenda e mi sono ritrovata nella periferia di Roma sud, popolata di negri, froci, gente con Birkenstock, il peggio della comunità.

A quel punto sono svenuta e mi sono ritrovata con un fantasma , uno spirito di nome Berli che mi ha portata a visitare 7 nuovi pianeti colonizzati dalla politica e da li ho capito qual era il mio futuro. Diventare una persona di successo e cioè una super politica”.

Segui Imperiapost anche su: