Elezioni comunali 2018, Home — 29 maggio 2018 alle 18:41

GIORGIA MELONI A IMPERIA. “CHI È ORGOGLIOSO DI ESSERE IMPERIESE VOTI LUCA LANTERI. CASANO? NON VOLEVAMO ANDARE CON SCAJOLA, È LIBERO DI NON ESSERE D’ACCORDO”/FOTO E VIDEO

Si è svolto nel pomeriggio di oggi l’incontro presso il Point di Oneglia del candidato sindaco Luca Lanteri con l’Onorevole Giorgia Meloni e il presidente della Regione Giovanni Toti.

di Redazione

Giorgia-meloni-fratelli-ditalia-imperia-luca-lanteri

Si è svolto nel pomeriggio di oggi l’incontro presso il Point di Oneglia del candidato sindaco Luca Lanteri con l’Onorevole Giorgia Meloni e il presidente della Regione Giovanni Toti.

Il meeting si inserisce negli appuntamenti elettorali della coalizione di centrodestra a sostegno di Luca Lanteri per le elezioni amministrative del 10 giugno 2018. Nella giornata di domani, sarà ospite a Imperia il leader della Lega Matteo Salvini.

A margine dell’incontro, la Meloni ha annunciato anche la raccolta firme di Fratelli d’Italia per proporre il presidenzialismo in Italia.

L’incontro con Giorgia Meloni a sostegno del candidato sindaco Lanteri

“Imperia specchio di quello che succede in Italia, vecchia guardia che non fa spazio a nuova guardia? Guardi è un problema dell’umanità, non del centrodestra. E’ un problema piuttosto diffuso in tutti i partiti e in tutte la nazioni. A me piace pensare che con Luca Lanteri noi stiamo costruendo un centrodestra che guarda il futuro. Un centrodestra che vuole raccogliere la grande tradizione dei decenni passati, ma che vuole interpretare questo tempo con i tanti bisogni, le tante necessità, le tante differenze rispetto al passato. Ci sono classi dirigenti che hanno saputo raccogliere questo testimone e se ci fosse anche un pò più di disponibilità della cosiddetta vecchia guardia sarebbe poi facile, ma nessuna generazione consegna a quella successiva uno spazio, sono quelle successive che se lo devono prendere.

Imperia coalizione unita per Luca Lanteri? La coalizione è unita, compatta, con Luca Lanteri. È una coalizione che può vincere, a Imperia, come abbiamo già fatto a Genova e in Liguria. Qui c’è un laboratorio che vede il Centrodestra compatto che secondo me può fare la differenza anche a Imperia. In tutto il territorio nazionale, alle elezioni amministrative, c’è un centrodestra compatto che gioca per vincere e non per fare testimonianza. E questo deve è un insegnamento”.

Claudio Scajola? Io ho conosciuto Claudio Scajola, sono stata una sua collega. Con lui ho lavorato bene, ma a me interessa parlare della nostra coalizione e di Luca Lanteri, non voglio parlare di altri candidati. Ognuno ha legittimamente il diritto di correre e i cittadini hanno il diritto di scegliere, io spero che scelgano il centrodestra e Luca Lanteri”.

Un messaggio agli imperiesi? Questa è una città straordinaria, forse in questi ultimi anni non ha avuto la possibilità di sviluppare tutte le sue straordinarie potenzialità. Sul turismo, sulla cultura, sulle specificità di questa terra. Luca Lanteri lavora molto. Noi dobbiamo investire su tutto questo che i cinesi non ci possono copiare e questo è fondamentale in tempo di globalizzazione. Questo è il lavoro che intende fare Luca Lanteri. Dunque chi è orgoglioso di essere imperiese e crede che questa città possa dare e avere di più scelta Luca Lanteri e Fratelli d’Italia”.

Giorgia Meloni, l’intervista

“Le accuse di Casano per l’espulsione da Fratelli d’Italia? Siamo d’accordo con Lanteri, fino a quando il partito riterrà che io ne assumo la presidenza mi prendo la responsabilità delle scelte. Non ero d’accordo di andare con Claudio Scajola, ma sono d’accordo di andare con Lanteri, dove sta il centrodestra. Se qualcuno non è d’accordo è libero di non essere d’accordo”.

Riguardo le accuse fatte al presidente Mattarella, c’è il rischio che si sfoci nella violenza?

“Perché si dovrebbe sfociare nella violenza? Di cosa avete paura? La violenza è un commissario europeo che ci dice ci insegneranno con i mercati come votare. Alzando lo spread, facendoci spendere soldi e dicendo che così dobbiamo votare gli amici loro. La democrazia non è violenza”.

Luca Lanteri

“Grazie Giorgia di essere venuta a portare il tuo sostegno. Era venuta quasi un mese fa Maria Stella Gelmini, domani verrà Matteo Salvini. Non potevate farmi sentire di più la vicinanza del centrodestra. Siamo partiti molto bene, siamo in vantaggio non solo nei sondaggi ma ogni giorno con i cittadini. Le liste stanno facendo un lavoro eccezionale, affiatata. Grazie a tutti, sono convinto che arriverà il nostro risultato”.