Cultura e manifestazioni, Home — 30 maggio 2018 alle 13:59

IL FEMMINISMO DI CHIMAMANDA NGOZIE ADICHIE ALLA SCUOLA LITTARDI

Gli ultimi giorni di scuola alle medie Littardi vedono la pubblicazione di un piccolo ma intensissimo libro MANO NELLA MANO i cui autori sono gli alunni delle classi terze che si sono confrontati con un argomento serio e complesso come il femminismo.

di Redazione

manonellamano

Io vorrei che tutti cominciassimo a sognare e progettare un mondo diverso. Un mondo di uomini e donne più fedeli a se stessi. Dobbiamo cambiare quello che insegniamo alle nostre figlie. Dobbiamo cambiare anche quello che insegniamo ai nostri figli

(CHIMAMANDA NGOZI ADICHIE)

Gli ultimi giorni di scuola alle medie Littardi vedono la pubblicazione di un piccolo ma intensissimo libro MANO NELLA MANO i cui autori sono gli alunni delle classi terze che si sono confrontati con un argomento serio e complesso come il femminismo.

Il piccolo saggio è una raccolta di pensieri, poesie, elaborati, aforismi, dipinti ispirati dalla lettura di Tutti Dovremmo Essere Femministi(We should all be feminists) della scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie, un testo che ha segnato un punto di svolta per la cultura della parità di genere al punto che  la Svezia ha deciso  di donarlo agli studenti dei licei  come monito per le generazioni future.

Gli studenti della Littardi hanno intrapreso un percorso di lettura e di scrittura creativa culminato nella stesura di toccanti elaborati e riflessioni profonde. I loro pensieri hanno anche abbracciato con delicatezza, ma al tempo stesso con realismo e fermezza, il tema del femminicidio, tema tristemente attuale nella nostra società.

La scuola, ancora una volta evidenzia la sua centralità come entità educativa nell’affrontare i grandi temi della vita, una scuola, che grazie alla passione e alla dedizione degli insegnanti, è una scuola a 360°!