Elezioni comunali 2018, Home — 31 maggio 2018 alle 16:28

ELEZIONI IMPERIA 2018: CORI DA STADIO, BATTIBECCHI E SFOTTÒ AL DIBATTITO PUBBLICO TRA CANDIDATI SINDACO/ECCO COSA È SUCCESSO

Non sono mancati i momenti di tensione durante la serata, in particolare a causa di “cori” e fischi da parte del pubblico a favore o contro i candidati che hanno interrotto in alcune occasioni il dibattito.

di Redazione

Schermata 2018-05-31 alle 16.09.00

Nella serata di ieri, gli 8 candidati sindaco alle elezioni amministrative di Imperia del 10 giugno 2018 si sono confrontati in un dibattito pubblico presso l’aula magna del Polo Universitario, davanti a centinaia di persone presenti e migliaia di spettatori della diretta Facebook.

Non sono mancati i momenti di tensione durante la serata, in particolare a causa di “cori” e fischi da parte del pubblico a favore o contro i candidati che hanno interrotto in alcune occasioni il dibattito.

Claudio Scajola e il battibecco con Giulio Filieri

Proprio per placare la folla, all’inizio dell’incontro, Claudio Scajola è intervenuto invitando ad applaudire solo alla fine degli interventi, e, alla replica di Giulio Filieri (“C’è un moderatore”), segretario cittadino della Lega, l’ex ministro ha affermato: “Lei non so se ha tutte le facoltà per intendere”.

Luca Lanteri e il passato a sostegno di Raffaella Paita

Altre polemiche si sono sollevate nel momento in cui Luca Lanteri ha risposto alla domanda “scomoda” riguardo al suo passato a sostegno di Raffaella Paita, espressione del Pd in Regione. Alle risate di una spettatrice, il candidato ha replicato: “Sono stato candidato alle regionali di 3 anni fa con il centrosinistra, ero convinto di quello che ho fatto. Signora, rida pure tranquillamente non mi vergogno. Vedrete che ci divertiremo noi”.

Contestazioni alla candidata Maria Nella Ponte

In diverse occasioni, gli interventi della candidata M5S Maria Nella Ponte sono stati interrotti da contestazioni e fischi da parte di alcuni spettatori presenti in sala, prontamente fermati dai moderatori dell’incontro.

Il confronto tra Abbo e Scajola

Durante i 3 minuti riservati ad Abbo per rispondere alle domande “scomode”, il candidato del centrosinistra si è rivolto direttamente a Claudio Scajola. “Ricordo al candidato Scajola che continua a rivolgersi al sottoscritto per quel che riguarda l’amministrazione – ha affermato Abbo - che siamo in 8, se eventualmente andassimo al ballottaggio ne parleremo in 2. Siamo tutti qua per dire cosa vogliamo fare e come. È facile andare a mettere il dito. Il piano dei lidi lo farà la prossima amministrazione, è già tutto finanziato”.

 
 
 
popup