IMPERIA: SARAH RITA FELLECA VINCE IL PREMIO DELLA CUMPAGNIA DE L’URIVU PER LA MIGLIORE TESI INTITOLATA AL CAV GIACOMO ALBERTI

Cultura e manifestazioni Home

Durante il pomeriggio è stata consegnata una targa di riconoscimento al valore e all’impegno alla storica Segretaria dell’Associazione, Nicoletta Viano

cumpagnia-urivu-imperia-giacomo-alberti

Le attività della Cumpagnia de l’Urivu hanno giunto al termine, alle ore 16.30 presso la sede del Parasio a Imperia, con la consegna da parte del Presidente della Latte Alberti, Matteo Alberti, della Presidente Cristina Viano, del Premio alle migliori Tesi di Laurea , dedicato alla storica figura del Cavaliere Giacomo Alberti.

Il grande imprenditore imperiese, costante ed entusiasta sostenitore dell’ Associazione è stato con la sua operosità e coraggio, un positivo esempio per le nuove generazioni.

Durante il pomeriggio è stata consegnata una targa di riconoscimento al valore e all’impegno alla storica Segretaria dell’Associazione, Nicoletta Viano – che ha visto, alla presenza anche dei famigliari, i Soci tutti ringraziarla per il suo incessante e meticoloso lavoro .

Spiega la Presidente Cristina Viano:

” Ringraziamo la Famiglia Alberti che aiuta da anni a dare voce ai giovani che decidono di affrontare una tesi sul nostro territorio perchè molte delle risposte che cerchiamo per risolvere la situazione di stallo potrebbero essere trovate anche grazie al loro coinvolgimento.Le tesi finaliste ad esempio hanno trattato temi legati al nostro territorio esprimendo le diverse visioni programmatiche dei giovani su temi classici e tradizionali ma anche aspetti sociali importanti per il nostro Ponente. Sono state infatti trattati temi cometa ricerca di una nuovo tipo di ospitalità come l’albergo diffuso creato su misura sul tessuto cittadino ma anche uno studio sulla valorizzazione dell’ oliva taggiasca attraverso il profilo storico, normativo ed attuale con particolare riferimento alla questione giuggiolona”.

La speciale commissione che con lavoro certosino ha valutato gli elaborati è composta dal Dr. Felice De Lucis, dalla Prof. sa Celestina Corso, dal Prof. Enrico De Ghetaldi e dalla Prof.sa Gabriella Badano

Il Vincitore dell’anno 2018 è:

la Dott.ssa Sarah Rita Felleca su: “L’ospitalità diffusa, modelli di valorizzazione del Territorio: un’ipotesi di “ Albergo Diffuso” o “ Paese Albergo” a Dolcedo”

La Commissione Giudicatrice inoltre ha ritenuto meritevole di particolare segnalazione la tesi della Dott.ssa Elena Ridolfi su “Caratterizzazione di laterizi e ceramiche liguri in età moderna”.

 Ecco la motivazione del Premio alla Dottoressa Sarah Rita Felleca

 SARAH RITA FELLECA

  •  Università degli Studi di Genova
  • Facoltà di Scienze Sociali- Dipartimento di Economia
  • Scienze del Turismo: impresa, cultura e territorio.

Tesi di Laurea:

  • L’ OSPITALITA’ DIFFUSA, MODELLI DI VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO: UNA IPOTESI DI “ALBERGO DIFFUSO” O “PAESE ALBERGO” A DOLCEDO.

 

La candidata Sarah Rita Felleca attraverso una approfondita analisi legislativa e territoriale del paese di Dolcedo evidenzia le diverse opportunità previste, delinea la storia del territorio con le caratteristiche fisiche, ambientali e paesaggistiche .

Con riferimento alla Dolcedo di oggi ( composizione popolare, peculiarietà, elementi socio- economici, turistici e culturali ) tratteggia un possibile sviluppo futuro di una ipotesi di albergo diffuso .

Viene sottolineata la qualità ambientale della progettazione che recupera e tutela l’esistente senza provvedere a nuovi interventi edificatori.

 

La Tesi della Dott.ssa Felleca costituisce una nuova proposta di ospitalità che evidenzia come sia possibile diversificare l’offerta per incontrare i gusti, seguire le esigenze molto diverse della clientela in un contesto ricco di attrattive naturalistiche, culturali e varietà enogastronomiche locali riducendo l’impatto ambientale delle attività rispettando così il territorio ed i suoi preziosi equilibri.

ECCO GLI ALTRI DUE FINALISTI:

 

1)Elena Ricolfi

Università degli Studi di Genova

Facoltà di Scienze della Terra, dell’Ambiente e della Vita

Laurea Magistrale in Metodologie per la conservazione e il restauro dei Beni Culturali

Elena Ricolfi laureata in Metodologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali presso l’Università di Genova, attualmente frequenta il master di secondo livello : “Esperto in Meeting Incentives Conferences Exhibitions (MICE) : progettazione, gestione e realizzazione di eventi aggregativi” presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Genova.

Tesi di Laurea:

CARATTERIZZAZIONE DI LATERIZI E CERAMICHE LIGURI IN ETA’ MODERNA.

Lo studio della Dott.ssa Ricolfi è partito dallo smantellamento del pavimento del Chiostro dei morti nella Cattedrale dell’Assunta di Savona. Esaminando il materiale ritrovato si sono voluti approfondire diversi aspetti.

Lo studio è occasione per fare una analisi della ceramica da rivestimenti in Italia ed in Liguria, in particolare con riferimento al Savonese .

Vengono citate tipologie di analisi/ studio specialistiche.

 2)Luca Augeri

Università degli Studi di Genova

Scuola di Scienze Sociali- Dipartimento di Ecomomie

Corso di Laurea in Scienze del Turismo

Tesi di Laurea:

PER UNA VALORIZZAZIONE DELL’OLIVA TAGGIASCA: PROFILO STORICO, NORMATIVO ED ATTUALE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA QUESTIONE GIUGGIOLINA

L’ autore delinea il quadro storico della coltivazione dell’ulivo sul territorio dei Paesi del bacino del Mediterraneo e in particolare del Ponente Ligure.

L’elaboratooffre una panoramica sulle tematiche attuali riguardanti l’attribuzione della DOP alla oliva Taggiasca modificandone il nome in giuggiolina. Vengono infatti analizzate le norme nazionali, europee ed internazionali attuali. Il Dott. Augeri elabora inoltre personali riflessioni e proposte di soluzioni al caso in questione.

 Excursus storico del Premio

Nel 1980 la Cumpagnia dell’ Urivu ha indetto la prima edizione del Concorso per tesi di laurea su argomenti riguardanti i vari aspetti dei territori facenti capo ad Imperia e alla Liguria di Ponente.
Il Premio è stato concepito come valorizzazione dei giovani talenti che nelle prove finali per il conseguimento della laurea espongono nuovi interessanti punti di vista su tematiche riguardanti Storia, Arte, Economia, Architettura e Tradizioni locali.
Sono quindi 38 anni che la Cumpagnia dell’Urivu mantiene vivo il contatto con le Università italiane e straniere presso le quali i laureati si sono formati.
L’insieme della raccolta delle tesi fornisce un utile strumento per analizzare i nostri territori, le loro trasformazioni e dinamiche, per capirne in profondità le crisi ed intuirne i possibili sviluppi.

Tre sono state le fasi di trasformazione del Concorso per tesi di Laurea.

  • -Istituito a partire dall’anno 1980/81 e durante gli anni successivi esso fu organizzato e pubblicizzato direttamente dalla nostra Associazione sotto la denominazione “Premio Cumpagnia dell’Urivu per Tesi di Laurea “.
  • -Durante l’anno accademico 1992/93 esso cambiò denominazione e fu intitolato “Alla memoria del Commendatore Carlo Isnardi”.
  • Iniziò in tale occasione una positiva collaborazione con la Ditta Isnardi che ne assunse e mantenne il patrocinio fino all’anno 2012.
  • -Il Concorso, dal 2013, è intitolato alla memoria del Cav. Giacomo Alberti, grande industriale ligure, ben noto per il lungo lavoro svolto nell’ambito del nostro territorio e benemerito sostenitore della nostra Associazione.

E’ bene ricordare che il 16 aprile 2009 in occasione della Festa di Primavera, tenutasi presso l’Uliveto Sperimentale d’Imperia, in onore del Cavalier Giacomo Alberti fu messa a dimora una giovane pianta d’ulivo, riconoscimento per chi aveva sempre difeso la nostra cultura ed il nostro ambiente di vita.

Segui Imperiapost anche su: