“FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE”, I BAMBINI DELL’IC DI DIANO MARINA E DEL RUFFINI AL PROGETTO DI RINNOVAMENTO DELL'”ORTO DEI COLIBRÌ”

Golfo Dianese Home

Si è svolto ieri il primo dei due eventi della scuola statale IC Diano Marina nell’ambito del Festival Dello Sviluppo Sostenibile 2018

rinnovamento orto diano marina festival sviluppo sostenibile

Si è svolto ieri il primo dei due eventi della scuola statale IC Diano Marina nell’ambito del Festival Dello Sviluppo Sostenibile 2018. Purtroppo questi sono solo i primi e per ora unici nelle due provincie di Imperia e Savona.

Ieri nell’Orto Dei Colibrì, l’orto urbano comunale in zona Giaiette gestito dalla classe 4A primaria di Villa Scarsella dal 2016, si sono incontrati i bambini con gli studenti dell’IIS Ruffini – classi 2° e 3° del corso per periti agrari.

La partnership, con il progetto “Dall’orto alla tavola”, tra le due scuole ha portato la classe dei bimbi a frequentare tre lezioni presso i laboratori dell’IIS Ruffini tenute dai loro “prof” speciali, gli studenti stessi.

Ieri in mattinata tutti insieme hanno lavorato alla realizzazione del progetto di rinnovamento dell’orto dagli studenti stessi predisposto. In un clima di proficuo apprendimento tra gli alunni e gli studenti, l’opera è stata compiuta con grande soddisfazione finale di tutti.

L’attività è coerente con i 17 GOAL per lo sviluppo sostenibile contenuti nell’agenda 2030 dell’ONU, gli obiettivi che tutti ci impegniamo a cercare di perseguire entro il 2030, e che in Italia sono stati recepiti dall’Alleanza Nazionale ASVIS (asvis.it) , a cui tutti possiamo aderire, anche solo con i nostri comportamenti. Infatti il motto del Festival è “senza di te lo sviluppo sostenibile non c’e’

Il prossimo evento, nella giornata conclusiva del Festival il 7 giugno alle 15.00, sarà la festa di fine anno scolastico a Villa Scarsella a cui parteciperanno tutti i partner che quest’anno hanno collaborato alle attività didattiche della scuola.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000" transition=”‘slide'” exclude=”325637"]

Segui Imperiapost anche su: