Cronaca, Home — 14 giugno 2018 alle 13:50

“RIVOTRIL”, LA NUOVA DROGA DA STRADA SBARCA A IMPERIA. I CARABINIERI ARRESTANO 17ENNE CON 23 PASTIGLIE E 100 GRAMMI DI HASHISH/ I DETTAGLI

Il costo è irrisorio, poco meno di un euro a pastiglia e rivenduta a circa 5 euro.

di Redazione

carabinieri rivotril

Rivotril. È questa la nuova frontiera delle “droghe da strada” che sta invadendo anche la provincia di Imperia e diffusa in modo particolare tra i teenager.

Si tratta di uno psicofarmaco (rientra nella categoria degli ansiolitici e antiepilettici) di facile reperimento sul mercato, che associata all’alcool, produce effetti molto simili a quelli dell’eroina, causando stati ipnotici ed un forte stato di agitazione psico-fisica che può portare anche ad azioni violente ed alla commissione di reati, per poi risvegliarsi più tardi in stato confusionale e non ricordare nulla di quanto accaduto. Il costo è irrisorio, poco meno di un euro a pastiglia e rivenduta a circa 5 euro.

La nuova “droga” è finita nel mirino dei carabinieri del nucleo operativo di Imperia che nei giorni scorsi hanno tratto in arresto una 17enne trovata sui binari della stazione di Ventimiglia in possesso di oltre 20 pastiglie di Rivotril e 100 gr di hashish. La giovane è stata arrestata con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti e trasferita nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Imperia perché sotto l’effetto della sostanza psicotropa. Da lì sono partite le nuove indagini degli uomini dell’Arma per risalire ai grossisti della nuova droga che spopola tra i giovani imperiesi. 

Un ringraziamento è giunto proprio dalla famiglia della giovane agli uomini dell’Arma che probabilmente non avevano percepito il disagio della giovane.

 

 

 
 
 
popup