Home, Imperia — 29 giugno 2018 alle 17:57

PORTO DI IMPERIA SPA CHIEDE I DANNI AL COMUNE. IL SINDACO SCAJOLA:”ERA PREVEDIBILE, IL PROBLEMA DEL PORTO È PROPEDEUTICO. ALLA GO IMPERIA HO DETTO…”

Il neo sindaco di Imperia Claudio Scajola commenta la decisione dei curatori fallimentari della Porto di Imperia S.p.A. di avanzare una richiesta danni al Comune per 75 milioni di euro.

di Redazione

36331125_10214667601457634_7407679440014016512_n

“È un’azione prevedibile, in questa fase, credo che faccia parte di un problema complessivo che è stato molto pasticciato. Già lunedì, con gli uffici tecnici e gli avvocati, terrò un approfondimento sul porto che per me è l’obiettivo principale, da far ripartire nel minor tempo possibile”. Commenta così a ImperiaPost il neo sindaco di Imperia Claudio Scajola la decisione dei curatori fallimentari della Porto di Imperia S.p.A. di avanzare una richiesta danni al Comune per 75 milioni di euro a fronte dell’atto di decadenza firmato nel 2015 dall’ex dirigente del settore porti e demanio Pierre Marie Lunghi. 

“Ho incontrato anche il presidente della Go Imperia – prosegue Scajola – e l’ho invitato calorosamente a risolvere tutti i contenziosi in essere e di provvedere alla manutenzione dell’area in concessione. La risoluzione della questione porto turistico è propedeutica a tutto il resto del mio programma, è la mia priorità”.