“VENTIMIGLIA CITTÀ APERTA”. MIGLIAIA DI PERSONE IN CORTEO CONTRO LE POLITICHE EUROPEE. “SONO I CONFINI IL PROBLEMA, NON I MIGRANTI”/IL REPORTAGE

Attualità Home

I manifestanti “armati” di striscioni, manifesti, megafoni e bandiere, hanno percorso via Tenda, l’Aurelia in direzione Francia, Corso Toscanini, Corso Verdi, Piazza della Costituente per terminare nei giardini Tommaso Reggio.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Schermata 2018-07-14 alle 22.53.24

Un lungo corteo attraverso la città di Ventimiglia per protestare contro le politiche migratorie europee. La manifestazione internazionale “Ventimiglia città aperta” che ha preso il via nel primo pomeriggio di oggi nella città di confine, si è svolta senza rilevanti problemi di ordine pubblico, con la partecipazione di oltre 4 mila persone, secondo i dati forniti dalle forze dell’ordine, oltre 7 mila, secondo i testimoni.

manifestanti “armati” di striscioni, manifesti, megafoni e bandiere, hanno percorso via Tenda, l’Aurelia in direzione Francia, Corso Toscanini, Corso Verdi, Piazza della Costituente per terminare nei giardini Tommaso Reggio.

Presenti anche diverse figure del panorama imperiese come Mauro Servalli, ex consigliere comunale di Imperia Bene Comune, Carla Nattero, storica esponente della sinistra imperiese, e l’attivista Francesco Scopelliti.

Mauro Servalli

“Una grande manifestazione contro le politiche europee della Francia che chiude le frontiere e dell’Italia con Salvini e Di Maio che chiudono i porti. Contro il cattivismo imperante. Siamo in tanti. Vogliamo un permesso di soggiorno europeo che permetta alle persone di muoversi liberamente all’interno dell’Europa, rifiutiamo il concetto della fortezza. Più di 7 mila persona a testimoniare tutto questo. Ventimiglia dimostra ancora una volta di essere una città aperta e accogliente”.

Carla Nattero

“Partecipiamo alla manifestazione come Sinistra italiana perché crediamo nei valori dell’accoglienza, siamo contro le politiche di Macron e Salvini. Vogliamo che i porti siano aperti e anche i confini”.

Francesco Scopelliti

“Una giornata bellissima a Ventimiglia, circa 7 mila persone hanno attraversato la città e hanno dimostrato quanto è importante la solidarietà e non farsi prender dalla paura. Da qui può ripartire qualcosa. I confini e le frontiere sono l’unico problema in queste situazioni, non sono i migranti”.

Fotografie: Alessandro Del Vento

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!