IMPERIA: ESPLODE IL CASO DELL’EX ASSESSORE GIANESINI IN CONSIGLIO. LANTERI E ABBO:”NON RISULTA CHE SIA LAUREATO”/ ECCO COSA È SUCCESSO

Home Imperia

Sia l’Università di Modena che il Politecnico di Milano non hanno confermato la Laurea di Gianesini.

gianesini-2

Scoppia il caso delle dimissioni dell’assessore Ivan Gianesini. Il sindaco Claudio Scajola, dopo aver presentato la giunta, ha lasciato la parola al segretario comunale Rosa Puglia che ha spiegato il motivo delle dimissioni di Gianesini.

Le motivazioni del sindaco Scajola e del segretario Rosa Puglia sulle dimissioni di Gianesini

“La Legge finanziaria 191 del 2010 ha spiegato il segretario comunale Rosa Puglia – indica il numero massimo di assessori della giunta comunale in un quarto del numero dei consiglieri.  A Imperia ci sono 33 consiglieri comunali, un quarto di 33 fa 8,27, arrotondato 9. Dunque un massimo di 9 assessori”.

“Questa mattina alle ore 12, – ha detto Scajola in consiglio comunale l’ing. Ivan Gianesini ha comunicato con lettera scritta al sindaco le proprie dimissioni in quanto, ha spiegato Gianesini, il numero massimo di assessori parrebbe essere 9“.

Sul tema sono intervenuti i consiglieri di minoranza Luca Lanteri, Guido Abbo e Maria Nella Ponte. 

“Siamo partiti dal discorso di Gianesini – ha detto il consigliere Luca Lanteri – in campagna elettorale ho sentito che non sarebbe neanche laureato. Mi fa specie che sia stato ritirato proprio lui, che era addetto ad un tema così importante.  Mi sembra un discorso surreale aver rinunciato ad un tecnico su una cosa così importante”.

“Ho stigmatizzato subito la scelta sul numero degli assessori, avendo notato un numero eccessivo – ha aggiunto Guido Abbo – La delega più pesante in un momento storico così importante è stata affidata proprio a Gianesini. Anche io ho sentito che non sarebbe laureato e a questo punto chiedo al Sindaco di effettuare delle verifiche.  Il Sindaco ha parlato di un possibile incarico esterno da affidare a Gianesini, ma non avrebbe nulla a che fare con la politica. Trovo che questo sia un avvio da dilettanti allo sbaraglio“. 

“Avendo saputo questa mattina alle 11, – replica Scajolaho fatto delle verifiche anche a Roma, ma per evitare rischi per il Comune non posso che prendere atto della signorilità di Ivan Gianesini ed avrò modo di utilizzare la sua professionalità anche fuori dalla giunta. Non ci sono deleghe pesanti o leggere, sono tutte impegnative perché qua non funziona niente.  

Le verifiche di ImperiaPost sul caso dei titoli di studio di Ivan Gianesini

Nel pomeriggio ImperiaPost ha contattato Ivan Gianesini chiedendo spiegazioni sulla Laurea e sulla mancata iscrizione nell’albo degli ingegneri. Da alcune verifiche fatte dalla nostra redazione, infatti, Gianesini non risulta appunto iscritto nell’Albo degli ingegneri e sia l’Università di Modena che il Politecnico di Milano non hanno confermato la Laurea in ingegneria aerospaziale di Gianesini. 

“È vero, non mi sono mai iscritto nell’albo degli ingegneri, non ho mai voluto farlo per ragioni personali. Non ho mai voluto fare l’ingegnere nella mia vita, ho preso la Laurea per i miei”.

Mancano conferme ufficiali sulla sua laurea a Modena e a Milano.

“A Modena ho frequentato due anni, poi ho finito a Milano, nel 2008 ho chiesto un certificato della Laurea per partecipare ad un concorso pubblico, non so cosa sia successo a Milano. Ora sto partendo per la Costa d’Avorio, non appena rientro chiamerò il Politecnico per capire cosa sia successo”. 

A quanto risulta anche l’amministrazione Scajola, viste le dichiarazioni degli esponenti dell’opposizione, si sarebbe messa al lavoro per verificare i titoli di studio di Gianesini.

Segui Imperiapost anche su: