DIANO GORLERI: MERCOLEDÌ 25 LUGLIO IL CONCERTO DEI “THE TROUBLE NOTES”, GIOVEDÌ 26 LA RASSEGNA “FOLK IN DIANO”/IL PROGRAMMA

Cultura e manifestazioni Home

the troubles notes diano marina folk in diano

Due serate musicali decisamente particolari, con gruppi che è difficile vedere all’opera in Liguria, attendono il pubblico di Diano Marina a metà di questa settimana.

Mercoledì 25 luglio: The Trouble Notes

Domani, mercoledì 25 , in frazione Diano Gorleri, alle ore 21, presso l’accogliente area manifestazioni del Circolo Ricreativo Gorlerese, sarà di scena lo stravagante trio anglo-tedesco-americano The Trouble Notes, composto da un percussionista, un violinista e un chitarrista.

Una band “nomade”, formatasi tra New York e Londra, che ha preso forma a Berlino e che da qualche tempo girovaga e suona per le strade di mezzo mondo, cercando di sintetizzare – è il loro pensiero – una nuova gypsy fusion, basandosi sulle sonorità e le culture conosciute nei loro incessanti tour. I tre sono Bennet Cerven (violino), Florian Eisenschmidt (chitarra) e Oliver Maguire (percussioni). L’estetica del trio evoca intrepidi suoni contemporanei di edm (electronic dance music), hip-hop, indie rock insieme alla musica classica, zingara e jazz.

In arrivo da Laupheim (Germania), dove si sono esibiti ieri, dopo la tappa di Diano Marina i tre proseguiranno il loro viaggio italiano ai primi di agosto in provincia di Treviso, a Cison di Valmarino, dopo di che si sposteranno in Austria, a Klagenfurt, e quindi in Lussemburgo.

L’organizzazione è curata dal Circolo Ricreativo Gorlese con la collaborazione e il contributo del Comune di Diano Marina.
Sito: https://thetroublenotes.bandcamp.com/

Giovedì 26 luglio: Folk in Diano

Seconda serata, giovedì 26, alle ore 21, a Villa Scarsella, per la rassegna di cultura popolare Folk in Diano. In cartellone uno spettacolo, dal titolo Naplè, in cui sarà proposto un percorso nella musica napoletana di ieri e oggi, con un mix tra brani classici e inediti. Protagonisti un napoletano e un pugliese, la cui combinazione contribuisce a creare sonorità che vanno dalla tradizione napoletana a quella della pizzica pugliese, con l’innesto di contaminazioni musicali ed artistiche acquisite in anni di collaborazioni con grandi artisti di vario stile.

Sul palco salirà Sasà Flauto, napoletano, artista poliedrico: chitarrista, autore, compositore e arrangiatore. Dal 1990 a oggi, conta 42 album realizzati come produttore e arrangiatore con Enzo Avitabile, Teresa De Sio, Tony Esposito, Coast to Coast e Regina Rogers. Inoltre vanta numerose collaborazioni con musicisti e gruppi di primissimo piano (Bennato, Paoli, Audio 2, ecc.).

Insieme a Sasà Flauto ci sarà Mimmo Epifani, mandolinista eclettico, punta di diamante della musica popolare pugliese, grande virtuoso di mandolino e mandola, voce straordinaria. E’ considerato uno dei migliori musicisti di musica etnica e popolare a livello internazionale, vanta partecipazioni a svariati festival a carattere internazionale, anche in Sudamerica.

Ospiti della serata sarà Francesco Santalucia (pianista e percussionista), talento pugliese di Barletta, che ha all’attivo tantissime collaborazioni ed è spesso a New York per impegni in spettacoli teatrali in qualità di compositore.
La direzione artistica del festival Folk in Diano è curata da Antonio Carli. Le due successive serate di Folk in Diano sono previste nei primi due giovedì di agosto.