PORTO DI IMPERIA: SEQUESTRATO VELIERO DA TRE MILIONI DI EURO. DENUNCIATO L’ARMATORE, NEL MIRINO DEBITI PER MIGLIAIA DI EURO/LE IMMAGINI

Attualità Home

Il provvedimento è scattato a seguito della causa intentata dai membri dell’equipaggio e il comandante dell’imbarcazione “Latitude” nei confronti dell’armatore, per il mancato pagamento delle spettanze.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Schermata 2018-07-31 alle 11.57.32

Sequestrato un veliero nel Porto di Imperia. Il provvedimento è scattato a seguito della causa intentata dai membri dell’equipaggio e il comandante dell’imbarcazione “Latitude” nei confronti dell’armatore, per il mancato pagamento delle spettanze.

La causa contro l’armatore

L’armatore svedese, proprietario del veliero, che batte bandiera maltese, è stato citato in giudizio davanti al giudice del Lavoro di Imperia Francesca Siccardi, dal comandante Frank Chavet e il direttore dei sistemi di navigazione e comunicazione, lo spagnolo Salvador Gurrieri Camaño, a causa del mancato pagamento di stipendi da mesi.

Chavet è stato nominato custode giudiziario dell’imbarcazione.

Il mancato pagamento alla Go Imperia

“Latitude” si trova da alcuni mesi attraccato al Porto di Imperia, senza pagare il canone concessorio previsto per l’ormeggio. Go Imperia vanta quindi un credito di alcune decine di migliaia di euro nei confronti dell’armatore.

Caratteristiche di “Latitude”

Il veliero, lungo 40 metri, è stato costruito nel 1991, ristrutturato nel 2017, e vale circa 3 milioni di euro. Può ospitare fino a 12 ospiti, in 6 cabine, e ha a bordo 6 membri dell’equipaggio. La velocità massima che può raggiungere è di 11 nodi.

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!