Imperia: stop alle riprese TV, in consiglio comunale le proteste della minoranza. La Monica: “Intaccato il diritto all’informazione. vengano ripristinate”/La discussione

Consigli comunali Home Imperia

Questo pomeriggio in consiglio comunale è approdata anche la problematica relativa allo stop alle riprese televisive in consiglio

BeFunky-collage (4)

Questo pomeriggio in consiglio comunale è approdata anche la problematica relativa allo stop alle riprese televisive in consiglio. Una decisione presa dall’amministrazione Scajola per mancanza di fondi. A riguardo, tramite question time, hanno chiesto chiarimenti al Sindaco il capogruppo della lista “Vince Imperia” Davide La Monica e il capogruppo del M5S Maria Nella Ponte, invitando il primo cittadino a ripristinare il servizio, negli ultimi 30 anni gestito per larga parte dall’emittente locale Imperia Tv.

Davide La Monica

“Ho ritenuto di proporre la question time perché ritengo che la scelta di sospendere il servizio di riprese tv del consiglio comunale vada a intaccare il diritto di informazione. Ritengo sia un scelta sbagliata. In questo momento storico, dove dilaga il sentimento dell’antipolitica, molti cittadini hanno dimostrato di allontanarsi dalla politca. Al ballottaggio ha votato solo il 52% degli imperiesi. In questo contesto stoppare le riprese tv in consiglio è una scelta insensata. Chiedo che venga ristabilita la diretta televisiva e chiedo le motivazioni della sospensione. Non possono essere solo economiche”.

Maria Nella Ponte

“Il servizio svolto da Imperia Tv ha un ruolo essenziale di trasparenza e democrazia, perché permette alla cittadinanza di conoscere cosa avviene in consiglio. Considerata la rilevanza della comunicazione con i cittadini, perché non si sono trovati 10 mila euro per le riprese tv del consiglio comunale, mentre i soldi per rifare il portone del Comune si sono trovati? La priorità è l’estetica o la sostanza?”.

Claudio Scajola

“Credo che la partecipazione democratica sia importante. Mi auguro che l’ascolto possa servire per avvicinarsi alle istituzioni. Detto questo, sicuramente i due consiglieri sanno che il bilancio non è una assetto dove si tirano fuori soldi e si spendono come si vuole, ma sono previsti capitoli di bilancio. Le condizioni del Comune di Imperia sono rigide. Non abbiamo annullato le trasmissioni televisive, abbiamo semplicemente sospeso le trasmissioni perché il capitolo di bilancio che abbiamo ereditato è esaurito. Per la trasparenza, c’è un apparecchio che trasmette in diretta streaming sul sito del consiglio comunale di Imperia. La diretta, dunque, è in corso, è garantita. Le riprese di Imperia Tv sono sospese perché il capitolo di bilancio è esaurito”.

Repliche

Davide La Monica

“Non sono assolutamente soddisfatto della risposta fornita dal Sindaco. Per altre questioni i soldi sono stati trovati velocemente, come per i semafori o per i 33 mila euro all’anno in più per un assessore. Credo si possano trovare 10 mila euro per le riprese tv del consiglio comunale. La diretta streaming è importante, ma è rivolta sicuramente ai più giovani, gli anziani non tutti sono in grado di trovare la diretta su internet. Le trasmissioni erano rivolte verso la parte di cittadinanza più in là con gli anni. Confermo la mia richiesta di ripristinare il servizio”.

Maria Nella Ponte

“Il bilancio ha dei capitoli di spesa, siamo qui apposta oggi per determinare le variazioni. Sicuramente prendiamo atto della scelta dell’amministrazione. C’è una fascia di cittadinanza che non ha accesso a internet. Le riprese dall’alto sono molto impersonali, non riescono a catturare l’interesse come le riprese dei tecnici di Imperia Tv. Auspischiamo che nel prossimo bilancio vengano stabilite risorse più consone per questo servizio pubblico”.

Segui Imperiapost anche su: