DIANO MARINA: 63ENNE MORTO IN AUTO, IL MALORE FATALE PROVOCATO DALLA PUNTURA DI UN CALABRONE/I DETTAGLI

Cronaca Home

E’ stata la puntura di un calabrone a provocare la morte del 63enne svizzero ieri, giovedì
9 agosto, a Diano Marina. L’uomo sarebbe deceduto a seguito di uno shock anafilattico

tragedia diano marina2

E’ stata la puntura di un calabrone a provocare la morte del 63enne svizzero ieri, giovedì 9 agosto, a  Diano Marina. L’uomo sarebbe deceduto a seguito di uno shock anafilattico, questo il responso delle indagini condotte dai Carabinieri.

Inutili i disperati soccorsi

Secondo quanto ricostruito, l’uomo sarebbe stato punto mentre si trovava in casa, insieme alla moglie. Poco dopo avrebbe avvertito i primi sintomi del malore, poi risultato fatale.

La moglie, dopo averlo fatto salire in macchina, si è diretta verso il primo ospedale. Arrivata davanti alla sede della Croce Rossa si è fermata e ha chiesto disperatamente aiuto. Nel frattempo, però, il marito erà già morto, tanto che ogni tentativo di soccorso si è rivelato inutile.

E’ stata proprio la moglie a raccontare ai militari della puntura dell’insetto. I Carabinieri hanno così effettuato un sopralluogo nell’abitazione della coppia, nel dianese in vacanza, trovando l’insetto morto, ucciso proprio dalla donna negli istanti immediatamente successivi alla puntura.

Sul posto, dopo il decesso, presso la sede della Croce Rossa è sopraggiunto anche il medico legale Andrea Leoncini. In un primo momenti si era ipotizzato che il 63enne fosse morto per infarto.

 

Segui Imperiapost anche su: