IMPERIA: RIFIUTI, PROROGA ALLA TEKNOSERVICE FINO AL 30 SETTEMBRE 2019. CLAUDIO SCAJOLA ANNUNCIA:”IL PORTA A PORTA PARTIRÀ A FEBBRAIO. NEL FRATTEMPO ASSUMEREMO 11 NUOVI OPERATORI”

Home Imperia

Nella notte tra sabato 11 e domenica 12 agosto, l’ex ministro ha infatti firmato l’ordinanza di proroga per l’affidamento del servizio di igiene ambientale alla Teknoservice fino al 30 settembre 2019

Schermata 2018-08-12 alle 07.28.56

Il 1° febbraio 2019 sarà adottato il sistema di raccolta di rifiuti porta a porta“. È questo l’annuncio del sindaco di Imperia Claudio Scajola. Nella notte tra sabato 11 e domenica 12 agosto, l’ex ministro ha infatti firmato l’ordinanza di proroga per l’affidamento del servizio di igiene ambientale alla Teknoservice fino al 30 settembre 2019, ma, parallelamente ha avviato l’iter per avviare una gara finalizzata a individuare il nuovo gestore e a far partire il porta a porta entro il 1° febbraio.

L’obiettivo sarà quello di arrivare al 65% di raccolta differenziata, come previsto dalla legge. Inoltre, saranno assunti 11 nuovi operatori per garantire pulizia e decoro in tutta la città.

L’annuncio del sindaco Scajola

“Ho firmato pochi minuti fa l‘ordinanza che proroga l’affidamento del Servizio di Igiene Ambientale alla Teknoservice sino al 30 settembre 2019. Parallelamente è stato avviato l’iter per procedere, tramite gara ad evidenza pubblica, all’individuazione del nuovo soggetto gestore. All’interno della proroga, abbiamo tuttavia inteso dare un chiaro indirizzo: il sistema di raccolta differenziata dei rifiuti adottato sarà infatti dal 1° febbraio 2019 il ‘porta-a-porta’.

Abbiamo ereditato una situazione di assoluto immobilismo, fatta di continue non scelte, che hanno portato Imperia ad avere una percentuale di raccolta differenziata molto bassa, 36,5%, e a pagare pesanti penali. Oggi facciamo una scelta precisa: andare verso il porta-a-porta e cioè verso un servizio che sia all’altezza della città pulita che abbiamo in mente. Per fare ciò, saranno tra l’altro assunti dalla Teknoservice 11 nuovi operatori.

Faremo una gara ad evidenza pubblica per scegliere il nuovo gestore. Ci sono però dei tempi tecnici da rispettare e per questo abbiamo prorogato il rapporto con la Teknoservice sino al termine dell’estate 2019. Si partirà con il porta-a-porta il 1° febbraio prossimo e confidiamo in brevissimo tempo di arrivare al 65% di raccolta differenziata, obiettivo minimo che impone la legge e che Imperia non è mai riuscita a raggiungere.

Dal 1° settembre inizierà la campagna informativa e tutta l’attività di preparazione all’avvio del porta-a-porta. In contemporanea, partiranno alcuni servizi che daranno da subito l‘immagine di una città più pulita. Saranno raddoppiati gli addetti alla pulizia di strade e marciapiedi e saranno dotati lancia a pressione. Inoltre, è previsto un incremento importante dello sfalcio dell’erba.

Un centimetro alla volta. Rilanciamo Imperia. Insieme”.

Segui Imperiapost anche su: