Cronaca, Home — 23 agosto 2018 alle 21:57

DIANO MARINA: NON CE L’HA FATTA STEFANO, IL BAGNINO DI 21 ANNI RICOVERATO ALL’OSPEDALE DI SANREMO DOPO IL TENTATO SUICIDIO

Le sue condizioni, inizialmente definite stazionarie dopo il salvataggio in extremis da parte di un collega, sono precipitate questa notte e nella giornata di oggi i medici non hanno che potuto constatare la morte cerebrale del giovane.

di Redazione

bagnino-3

È morto dopo 4 giorni di ricovero nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Sanremo, Stefano G., il bagnino di 21 anni, originario di Torino, che la sera del 19 agosto scorso ha tentato, in un momento di sconforto, di togliersi la vita all’interno di una cabina dello stabilimento dove lavorava. Le sue condizioni, inizialmente definite stazionarie dopo il salvataggio in extremis da parte di un collega, sono precipitate questa notte e nella giornata di oggi i medici non hanno che potuto constatare la morte cerebrale del giovane.

Bagnino di Diano Marina si toglie la vita a causa di una delusione d’amore

Attorno all’una di notte, tra il 19 e il 20 agosto, dopo una serata passata al ristorante assieme ad alcuni colleghi il giovane si era allontano dal gruppo per poi mandare un sms ad un amico prima di compiere l’insano gesto. 

Il giovane era stato soccorso prima dai colleghi che gli avevano praticato il massaggio cardiaco e poi dai militi della croce rossa di Diano Marina, dal personale medico del 118 e trasportato in codice rosso all’ospedale di Imperia e poi trasferito in quello di Sanremo.