IMPERIA: “LA CITTÀ CHE VORREI”, SABATO 15 SETTEMBRE IN VIA CASCIONE ATTIVITÀ ARTISTICHE, GIOCHI E MUSICA/IL PROGRAMMA

Cultura e manifestazioni Home

L’Arte Nutriente ha presentato complessivamente 12 eventi, dei quali sei ludico formativi e sei di spettacoli per famiglie

arte nutriente imperia la città che vorrei

A giugno si è conclusa con grande soddisfazione, la prima edizione della rassegna di spettacoli ideati e organizzati da ACT ArtiColazioniTeatro e da AG@ Associazione Genitori AttiviL’Arte Nutriente ha presentato complessivamente 12 eventi, dei quali sei ludico formativi e sei di spettacoli per famiglie.

Con i proventi degli spettacoli sono stati raccolti ben 2080 Euro destinati a progetti sociali

Il primo tra questi in ordine cronologico è un corso gratuito di quattro incontri, dedicato a genitori di bambini e ragazzi con DSA. I corsi partiranno a ottobre, con cadenza mensile, per chiudersi il primo di dicembre.

Tutto questo non sarebbe stato possibile senza i 51 sponsor e i due sostenitori d’eccellenza – Il Cuore di Martina Onlus e Sorridi con Pietro Onlus – del territorio imperiese.

Chi ha creduto in Ag@ Associazione Genitori Attivi e ACT ArtiColazioniTeatro, ha creduto in un gruppo forte e pieno di idee.  Alcuni dei sostenitori hanno scelto di rimanere anonimi e altri ancora sono visibili sulla pagina Facebook @Larte nutriente.

Sabato 15 settembre si chiuderà ufficialmente questa prima edizione della rassegna, con “la città che vorrei”: un grande evento che coinvolgerà molte delle Associazioni e Cooperative del territorio.

Con ACT e AG@ saranno presenti alcune Associazioni di Coordinamento Terra, (gruppo di Associazioni e Cooperative imperiesi, di cui anche Ag@ fa parte) ‐ Cooperativa Hesperos; Teatro Impertinente; Fablab; Costa Balenae; Il Campo delle Fragole ‐ e Associazione Italiana Dislessia; il gruppo giovanile del nuovo centro aggregativo “Puerto”.

Ad arricchire la giornata, presenti anche alcuni professionisti che si occuperanno di consulenza gratuita:

Per la fisiatria: dott.ssa Claudia Fenoggio; per la nutrizione e coaching: dott.ssa Leslye Pario; per il micro massaggio plantare: Iolanda Di Leonardo; per il riciclo creativo: Jari Andrea Bertrecchi Fidanza; per la pedagogia: dott.ssa Elisa Paolillo.

Ognuna di queste realtà avrà il proprio stand e a suo modo racconterà al pubblico, come vorrebbe fosse Imperia, in modo giocoso e senza retorica. Ecco da cosa è scaturito il titolo “La città che vorrei”.

I partecipanti potranno interagire giocando, creando, osservando

L’evento è aperto a tutta la popolazione e a tutte le età. Non mancherà un momento musicale, oltre alle numerose attività artistiche in programma: interverrà l’Orchestra Ligeia, composta solo da giovani ragazzi di Imperia.

Un evento simile ‐ chiamato Inside Out ‐ fu presentato da Coordinamento Terra la scorsa estate, raggiungendo molto successo e partecipazione.

Poterlo creare nuovamente, significa aver “fatto Rete” e continuare ad alimentare questo meraviglioso senso di collaborazione, che ha come obiettivo il miglioramento del territorio e la realizzazione di realtà e servizi, per la città in cui viviamo.

Tutto ciò che è stato costruito è nato da un’idea; resa possibile e concretamente vivibile grazie alla partecipazione di chi ha creduto in questo progetto. ACT e Ag@ ringraziano l’entusiasmo e la presenza di tutti. Un ringraziamento importante va gli Enti che hanno Patrocinato e sostenuto la rassegna: Il Comune di Imperia, la Provincia di Imperia e il Comune di Pieve di Teco.

Segui Imperiapost anche su: