Cultura e manifestazioni, Golfo Dianese, Home — 25 settembre 2018 alle 19:00

DIANO BORGANZO: DON SILVANO DEMATTEIS LASCIA LA PARROCCHIA, DOMENICA 30 SETTEMBRE LA CELEBRAZIONE DELLA FESTA DEI SANTI COSMA E DAMIANO

Lascerà infatti la Parrocchia di Diano Borganzo per recarsi a Roma per una specializzazione presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma

di Redazione

don silvano dematteis

Domenica 30 settembre 2018 ultimo “atto ufficiale” da Parroco di Don Silvano Dematteis. Celebrerà alle ore 17 con Messa e processione la tradizionale festa dei Santi Cosma e Damiano in Diano Borganzo ( festa molto sentita dalla comunità locale) e, in tale occasione, si congederà dal ministero di Parroco. (Don Silvano è sacerdote dal 4 dicembre 2004 e subito è stato vicario parrocchiale a Loano dal 2004 al settembre 2009, poi Parroco a Diano San Pietro e Diano Borganzo dall’ottobre 2009 a oggi settembre 2018)

Lascerà infatti la Parrocchia di Diano Borganzo (come già ha fatto DOMENICA 23 SETTEMBRE ALLE ORE 11 nella Parrocchia di Diano San Pietro di cui era Parroco da ottobre 2009) per recarsi a Roma per una specializzazione presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma ( Il “Conservatorio della Chiesa” in Vaticano).

Oltre al ruolo di responsabile della sezione “Musica per la Liturgia” della Curia Diocesana, Don Silvano si dedicherà a tempo pieno alla Musica come responsabile diocesano delle celebrazioni episcopali, curandone l’ aspetto musicale.

Il commento di Don Silvano Dematteis

“Un’ occasione decisamente “unica” – ci dice DON SILVANO – “che mi ha colto di sorpresa. Mons. Vescovo mi ha proposto un “ruolo esclusivo” per la musica all’interno della nostra Diocesi. Concedendomi di perfezionare la mia preparazione al Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma (visto che nessun altro sacerdote è diplomato al Conservatorio come me o ha questa specializzazione) non solo offre un servizio al futuro “musicale” della nostra amata Diocesi, ma altresì dà una “linfa nuova” alla mia vita sacerdotale e musicale.

Certo: un completamento della mia preparazione musicale (Don Silvano è diplomato in Conservatorio in flauto traverso, ha studiato canto lirico e da sempre svolge attività concertistica non solo come solista, in orchestre e gruppi da camera – ha vinto numerosi concorsi tra cui il “Rovere d’Oro” – ma anche come direttore di bande, cori e come insegnante – anche negli anni da Parroco nelle Scuole elementari di Diano San Pietro, Diano Marina e Diano Castello nei vari progetti musica che coinvolgevano i bambini delle scuole).

“ Un impegno stimolante “ – continua don Silvano – “ non solo per approfondire le mie conoscenze al servizio della Musica Sacra e in particolare del canto gregoriano, ma anche per offrire alla mia Diocesi, negli ambiti musicali, sostegno, competenza, slancio “nuovo”. E’ sempre più necessario conoscer ed amare il “canto Sacro” e il gregoriano (troppo spesso dimenticato e inutilizzato nelle nostre celebrazioni), oltre ad offrire occasioni di studio, riflessione, conoscenza e confronto per le nostre realtà parrocchiali e diocesane (vedi RADUNO DEI CORI DIOCESANI e altre iniziative..). Nel contesto della “Nuova Evangelizzazione” e nella missione di annuncio della fede e del Vangelo di Gesù, la musica è uno strumento “ben intonato e accordato” per far amare il Bello e il Buono (Dio) anche alle nuove generazioni, diffondendo il più possibile una mentalità di riflessione, meditazione sempre più necessaria nella nostra società frenetica e spesso disattenta ai valori universali della musica ( e ancor più di quella Sacra)”.