Home, Imperia — 26 settembre 2018 alle 18:16

IMPERIA: FIORENZO MARINO IN COMMISSIONE PAESAGGIO, MINORANZA ALL’ATTACCO. “IL PD APPOGGIA CLAUDIO SCAJOLA, ACCORDO ALLE NOSTRE SPALLE”/IL CASO

Secondo i consiglieri di minoranza la nomina di Marino sarebbe frutto di un accordo “segreto”, all’oscuro dell’opposizione,
tra il Pd e il Sindaco Claudio Scajola, testimonianza concreta di un appoggio del Partito Democratico alla maggioranza

di Redazione

Schermata 2018-09-26 alle 18.06.52

“A seguito di queste nomine ritengo che il Pd non sia più da annoverare tra le forze di opposizione, bensì ormai palesemente tra quelle della maggioranza”. Lo ha detto questo pomeriggio, in conferenza stampa, Davide La Monica, consigliere comunale di opposizione, gruppo Vince Imperia. Un attacco diretto al Partito Democratico, al quale si sono associati tutti i restanti consiglieri di minoranza, Guido Abbo (Imperia al Centro), Monica Gatti (Lega), Alessandro Savioli (Progetto Imperia), Luca Lanteri (Progetto Imperia), Pierpaolo Ramoino (in rappresentanza di Roberto Saluzzo, Imperia di Tutti Imperia per Tutti) e Gianfranco Gaggero (Forza Imperia).

Le critiche sono legate alla composizione della Commissione Paesaggio, in particolare alla nomina, quale componente, di Fiorenzo Marino, ex consigliere comunale in quota Pd. Secondo i consiglieri di minoranza la nomina di Marino sarebbe frutto di un accordo “segreto”, all’oscuro dell’opposizione, tra il Pd e il Sindaco Claudio Scajola, testimonianza concreta di un appoggio del Partito Democratico alla maggioranza.

Davide La Monica

“Ci tengo però a ribadire come questo sia un modus operandi totalmente intollerabile che denota l’assoluta mancanza di rispetto nei confronti dei gruppi di opposizione. Quando parlo di gruppi di opposizione intendo gruppi di opposizione vera e non il Pd. Perché a seguito di queste nomine ritengo che il Pd non sia più da annoverare tra le forze di opposizione, bensì ormai palesemente tra quelle della maggioranza.

Colgo l’occasione per porre una domanda ai vertici del Pd, per sapere se vogliono dichiarare pubblicamente di far parte dell’opposizione o della maggioranza”.

Gianfranco Gaggero

“Si sta assistendo a un metodo che non è il massimo della democrazia. Siamo ai minimi storici. Gli slogan vanno bene in campagna elettorale. ‘Aprirsi a tutti’ voleva dire contattare l’opposizione, come tutti i Sindaci della storia hanno fatto, perché un membro della commissione del paesaggio spetta alla minoranza. C’è stato un colpo di mano, con cui si è deciso senza che l’opposizione ne sapesse nulla. Forse il Sindaco non la considera proprio l’opposizione. Il fatto che sia stato nominato, senza che nessuno lo sapesse, un ex consigliere del Pd, fa capire che siamo quasi arrivati al punto che sulla carta il Pd è all’opposizione, ma in pratica è alla maggioranza. Al Pd, che alle elezioni ha fatto vincere Scajola, hanno dovuto dare questo incarico“.

Per sapere tutto sulla conferenza stampa leggi qui: