Golfo Dianese, Home — 8 ottobre 2018 alle 19:14

DIANO MARINA: ATTIVITÀ DI CAMPEGGIO SENZA AUTORIZZAZIONE, MULTA DA 5 MILA EURO ALL’”OASI PARK”. SCATTA ANCHE L’ORDINANZA DEL SINDACO/LE IMMAGINI

Cinque mila euro di multa all’Oasi Park di Diano Marina per aver gestito una struttura ricettiva senza i titoli abilitativi necessari.

di Redazione

oasi-park-diano-marina-multa-polizia-municipale-campeggio

Cinque mila euro di multa per aver gestito una struttura ricettiva senza i titoli abilitativi necessari. È questa la sanzione elevata dalla Polizia Municipale alla società Oasi Camper che da alcuni mesi gestisce la struttura “Oasi Park” di via Del Sori a Diano Marina.

In particolare viene contestato il fatto che la struttura portasse avanti attività di campeggio e attività ricettive all’aria aperta in mancanza della licenza e della classificazione. 

Il caso “Oasi Park”

Sempre a causa della mancanza delle autorizzazioni per lo svolgimento di attività di campeggio e di ricezione, lo scorso anno, l’”Oasi Park” di Diano Marina, gestito dalla Diana Srl di Lucio Quaglio, fu oggetto di un altro provvedimento sanzionatorio, impugnato al Tar, senza successo, dai titolari dell’attività.

Alcuni mesi fa la Diana Srl ha ceduto in affitto i terreni all’Associazione Sociale “Oasi Camper”.

La multa da 5 mila euro

Tramite una serie di indagini, svolte dagli agenti di Polizia Municipale, sarebbe però emerso che anche l’Associazione “Oasi Camper” effettuava attività ricettive e di campeggio, senza però, come detto, le opportune autorizzazioni.

Di conseguenza, è scattata la sanzione da 5 mila euro essendo la struttura priva della “SCIA” e della classificazione idonea. 

Il sindaco di Diano Marina, Giacomo Chiappori, ha inoltre firmato un’ordinanza in cui viene richiesta “l’immediata cessazione dell’attività di campeggio o qualsivoglia attività ricettiva all’area aperta”.