Cultura e manifestazioni, Home — 10 ottobre 2018 alle 09:34

BORGOMARO: TORNA NELLA PIEVE DEI SS. NAZARIO E CELSO IL “POLITTICO” REALIZZATO DA RAFFAELLO DE ROSSI/LA STORIA

l Polittico, comunemente detto “dei SS. Nazario e Celso”, è stato ricollocato nella sua sede storica, la nicchia appositamente ricavata nell’abside della Pieve, ove è rimasto fino al 1928

di Redazione

borgomaro polittico ss nazario celsio

Il giorno martedì 2 ottobre 2018 è ritornato nella Pieve dei SS. Nazario e Celso (Borgomaro-IM) il Polittico realizzato da Raffaello De Rossi (n. Firenze, prime notizie a Genova 1512-1513, m. Diano Castello 1573) verso il 1525.

Il Polittico, comunemente detto “dei SS. Nazario e Celso” (raffigurati ai lati e nella predella dello stesso, ma noto anche come “Incontro di Cristo con la Veronica” o “Salita di Cristo al Calvario”), è stato ricollocato nella sua sede storica, la nicchia appositamente ricavata nell’abside della Pieve, ove è rimasto fino al 1928.

La preziosità dell’Opera, da sempre riconosciuta, indusse le Autorità allora preposte alla tutela dei Beni Artistici, a far spostare il Polittico nella Chiesa Parrocchiale di Borgomaro. L’antica Pieve, infatti, caduta in disuso, versava in uno stato di deplorevole necessità di imponenti opere di manutenzione straordinaria, impossibili da attuare nel Primo Dopoguerra.

La Pieve Matrice, però, ha sempre suscitato l’interesse di Studiosi di Storia e dell’Arte, al punto che dai primi anni ’70 si è instaurato un ciclo virtuoso di lavori di risanamento e restauro, poi vorticosamente acceleratosi con l’insediamento della Comunità Monastica Benedettina nel 2004, e da essa concluso anche con il totale recupero anche dell’oliveto che circonda la Pieve.

Il prezioso Polittico, mai sottoposto precedentemente a operazioni di restauro, necessitava a sua volta di urgenti interventi a salvaguardia e della sua struttura lignea e delle raffinate cromie. Questi sono stati condotti per iniziativa della Soprintendenza ai Beni Artistici di Genova (in particolare nella persona del Dott. A. Sista) nel Laboratorio Bonifacio di Bussana di Sanremo.

I finanziamenti necessari sono stati garantiti dalla Banca Intesa-Sanpaolo nell’ambito della Diciottesima Edizione di “Restituzioni. Tesori d’arte restaurati” conclusasi con una Mostra alla Reggia della Venaria (TO) tenutasi dal 27 marzo al 16 settembre, ove il Polittico ha potuto essere esposto in tutto il suo inedito splendore.

Ora l’Opera è visibile nella Pieve nei consueti orari di apertura, in particolare alla Domenica, o su richiesta contattando direttamente la Comunità Monastica. Sono in preparazione dei sussidi che verranno resi disponibili quanto prima e una Pubblicazione che sarà edita in concomitanza della Presentazione al pubblico del Polittico nella prossima Primavera.