VENTIMIGLIA. CORRIERE DELLA DROGA FERMATO DALLA GUARDIA DI FINANZA CON 659 OVULI DI HASHISH NASCOSTI NELL’AUTOMOBILE

Cronaca Home

DSCN1543

Ventimiglia – “Nel weekend pasquale una pattuglia della Compagnia della Guardia di Finanza di Ventimiglia, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto del traffico internazionale di sostanze stupefacenti, ha arrestato un soggetto di origine marocchina trovato in possesso di oltre 650 ovuli di hashish inseriti dentro numerose bottigliette di plastica ed occultati all’interno di doppi fondi realizzati nell’autovettura dell’interessato.

L’attività in parola, pianificata anche in considerazione del prevedibile incremento del traffico autostradale nell’imminenza delle festività pasquali, è stata eseguita da militari della Squadra Cinofili che si sono avvalsi dei cani antidroga Pakros e Bacon.

I finanzieri, in servizio presso la barriera autostradale di Ventimiglia, tra i numerosi veicoli in transito hanno notato sopraggiungere un’autovettura di tipo familiare con targa spagnola che era prossima ad entrare nel territorio italiano ed al cui interno era presente solo il guidatore.

Il soggetto controllato, risultato essere un marocchino con cittadinanza spagnola, nel rapportarsi con gli operanti ha da subito evidenziato una certa agitazione e fornito delle risposte abbastanza vaghe e non convincenti. Questi elementi sono bastati ai finanziari per decidere di approfondire con più attenzione il controllo, procedendo, oltreché alla verifica dei dati anagrafici del marocchino, anche ad un sommario esame della carrozzeria dell’autovettura.

Il sospetto che il controllato potesse essere un corriere di sostanze stupefacenti si è fatto più concreto quando i militari hanno notato delle anomalie nelle parti inferiori della carrozzeria del veicolo, che apparivano come se fossero state rimosse e riposizionate, ragion per cui è stato deciso di far intervenire anche i citati cani antidroga, i quali, sopraggiunti hanno subito segnalato la presenza di sostanze stupefacenti all’interno delle parti inferiori degli sportelli.

Pertanto il conducente, unitamente alla sua automobile, è stato condotto nella caserma della Guardia di Finanza di Ventimiglia, dove si è proceduto ad un più approfondito controllo del mezzo. Sono state, così, individuate 19 bottigliette di plastica della capacità di 0,50 cl ciascuna, tutte pressate l’una contro l’altra, e contenti numerosi ovuli di hashish. Per questi motivi il sospettato è stato arrestato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, tradotto presso il carcere di Imperia.

La sostanza stupefacente, occultata con le ingegnose modalità appena descritte e sottoposta a sequestro, è risultata essere pari a 659 ovuli per un peso totale di quasi 7 chilogrammi.

Infine si evidenzia che al momento non è stato possibile accertare dov’era diretto l’arrestato e che oltre all’hashish ed all’autovettura, sono stati sequestrati anche 500 euro, due cellulari, quattro schede sim ed un navigatore satellitare”.

C.S.