Diano Marina: l’ex Sindaco Basso denuncia l’amministrazione Chiappori. Nel mirino il “silenzio” sulle question-time/ Il caso

Attualità Golfo Dianese

Non è la prima volta che le diatribe tra l’ex sindaco Angelo Basso e Chiappori sfociano in esposti o denunce in Procura.

 

Clima politico teso in Comune a Diano Marina. L’ex Sindaco e consigliere comunale Angelo Basso, infatti, ha presentato infatti un esposto in Procura contro l’amministrazione Chiappori per le mancate risposte alle question-time presentate dall’esponente dell’opposizione.

LE QUESTION TIME ANCORA SENZA RISPOSTA

Le question-time ancora senza risposta vertono sulla gestione in house della G.M. S.p.A (società che gestisce il porto e alcuni stabilimenti balneari), sui titoli di studio dell’amministratore unico della società, Domenico Surace, sul mancato pagamento del canone annuale da parte della società incaricata della gestione del circolo tennis comunale e sull’organizzazione di “Aromatica”.

L’ESPOSTO DI BASSO

Angelo Basso nel suo esposto chiede al Procuratore di verificare se “il mancato accesso ai documenti” non impedisca al consigliere di opposizione di esercitare il proprio “diritto-obbligo di esercitare la funzione di ispezione e critica che compete all’opposizione” e se, viste tali mancanze, “non possa ravvisarsi nel comportamento degli organismi comunali la violazione dell’art. 328 CP primo comma, e/o secondo comma e/o di qualsivoglia altra eventuale norma”.

Il reato ipotizzato da Basso è rifiuto e omissione d’atti d’ufficio. Non è la prima volta che le diatribe tra l’ex sindaco Angelo Basso e Chiappori sfociano in esposti o denunce in Procura.

Segui Imperiapost anche su: