Caos rifiuti Pontedassio: sindacati convocati in Regione Liguria per scongiurare scioperi e proteste. “Un accordo per non passare un Natale nella spazzatura”

Cronaca Entroterra Provincia

I sindacati delle sigle Cgil, Cisl, Uil e Fiadel sono stati convocati domani, giovedì 6 dicembre, in Regione Liguria, dall’assessore Gianni Berrino per discutere delle problematiche relative all’appalto rifiuti in Valle Impero e Valle Arroscia

I sindacati delle sigle Cgil, Cisl, Uil e Fiadel sono stati convocati, come da loro richiesta, domani, giovedì 6 dicembre, in Regione Liguria, dall’assessore Gianni Berrino per discutere delle problematiche relative all’appalto rifiuti in Valle Impero e Valle Arroscia che hanno portato, in tutta la provincia di Imperia, alla proclamazione dello stato di agitazione, con il blocco degli straordinari, di tre giornate di sciopero, il 14 dicembre, il 9 e il 10 gennaio, e di presidi di protesta il 24 dicembre.

Caos rifiuti Pontedassio: incontro in Regione tra i sindacati e l’assessore Berrino

Nella giornata di domani, alle 17.30, si terrà un incontro tra i sindacati (Cgil, Cisl, Uil e Fiadel) e l’assessore al lavoro Gianni Berrino. Obiettivo scongiurare le azioni di protesta previste per dicembre e gennaio.

All’origine delle proteste, lo ricordiamo, la decisione, non condivisa dai sindacati, da parte della CooperativaProteo, subentrata nella gestione del servizio di raccolta rifiuti, di non assumere i cinque operatori con il contratto di riferimento del settore, il Fise, ma con il contratto delle cooperative sociali.

“La convocazione è arrivata, come da noi richiesto, in quanto è la Regione Liguria ad aver elaborato il capitolato d’appalto per la raccolta rifiuti – dichiara a ImperiaPost Luigi La Marca, sindacalista Uil – Ora attendiamo la convocazione della Prefettura per le procedure di raffreddamento. La speranza, condivisa in primis dai sindacati, è quella di trovare un accordo per evitare un Natale sotto la spazzatura”.

“Li ricevo come assessore al lavoro, su loro richiesta– dichiara a ImperiaPost l’assessore regione Gianni BerrinoE’ chiaro che uno sciopero della nettezza urbana non è mai una bella cosa, ancora di più se in periodo natalizio. Comprendo che passare da un contratto di categoria a un contratto Coop per persone che già non hanno uno stipendio d’oro non è cosa facile.

Ascolteremo le istanze dei sindacati e vedremo, con gli uffici, se sarà possibile, per noi, essere parte attiva della trattativa, prima ancora che ci convochi il Prefetto. Credo che trovare una soluzione sia doveroso”

 

 

 

 

 

 

Segui Imperiapost anche su: