CESIO – NELLA LISTA “AVVERSARIA” CANDIDATI I “COMPAGNI” DI PARTITO, FABIO NATTA BLINDA LA SUA ELEZIONE A SINDACO

Entroterra Home Politica
Da sinistra: Fabio Natta e Pier Paolo Ramoino
Da sinistra: Fabio Natta e Pier Paolo Ramoino

CesioI “compagni” candidati nella lista avversaria? È questa la nuova strategia politico/amministrativa messa in atto dal candidato sindaco per il comune di Cesio, l’attuale vice sindaco Fabio Natta, per “blindare” il risultato delle elezioni comunali del prossimo 25 maggio. Quattro degli otto candidati della lista “avversaria” capitanata da Piero Viale sono stati candidati meno di un anno fa alle elezioni comunali di Imperia nella lista “Imperia di tutti, Imperia per tutti” (di ispirazione socialista, ndr) di cui Fabio Natta era il responsabile elettorale. Pier Paolo Ramoino (segretario cittadino del movimento), Antonio Pellitteri, Claudio Luppi e Manuela Zunino risultano appunto candidati nella lista avversaria a Natta ma in verità sarebbe tutto studiato a tavolino.

Perché? Si dice per evitare infiltrazioni esterne, anche da fuori regione, ma potrebbe soltanto trattarsi un’astuta strategia per proseguire la politica del sindaco uscente Roberto Barla senza “disturbatori” o oppositori. Che la lista di Viale sia una lista civetta lo si capisce anche dal fatto che altri due componenti della stessa: Giovanni Martini e Giovanni Spinelli sono componenti dell’attuale maggioranza dove Natta riveste il ruolo di vice sindaco. Gli imperiesi socialisti sarebbero dunque soltanto dei riempi lista con pochissime possibilità di essere eletti dai circa 230 aventi diritto al voto. I tre seggi riservati alla “minoranza” andranno con ogni probabilità al candidato sindaco Viale e ai due amministratori uscenti. 

Interpellato da ImperiaPost il candidato sindaco Fabio Natta ha commentato: “La soluzione di Cesio è nel segno di una conservata armonia e della continuità con i dieci anni di amministrazione del sindaco Roberto Barla. Hanno trovato spazio sia esponenti storici dell’amministrazione che forze giovani pronte a dare il loro contributo per l’amministrazione del paese. L’impegno che amministra realtà come quella di Cesio in epoca di Spending Review e con un futuro incerto e preoccupante è di fatto un “volontario” che sottrae del tempo alla propria vita per dedicarlo al paese. A conferma di ciò vedasi il caso di Aquila d’Arroscia che non hanno presentato liste e il comune di Pontedassio che, con due mila abitanti, fanno una lista sola”. 

Esce dalla scena politica di Cesio, Angelo Francesco Dulbecco, attuale coordinatore dei giovani di Forza Italia, che cinque anni fa si era candidato proprio nel piccolo comune della valle Impero e che aveva optato poi per il seggio in Comune a Imperia.