Imperia: teatro Cavour, 1 milione e 634 mila euro per la riapertura/Ecco il progetto

Attualità Imperia Provincia

Uno studio di fattibilità da 1 milione e 634 mila euro per arrivare alla riapertura del Teatro Cavour di via Cascione, a Imperia. Lo ha approvato la Giunta Scajola.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Uno studio di fattibilità da 1 milione e 634 mila euro per arrivare alla riapertura del Teatro Cavour di via Cascione, a Imperia, chiuso dal luglio 2015 per problematiche di sicurezza e di mancato rispetto delle normative antincendio. Lo ha approvato la Giunta Scajola a inizio dicembre.

L’amministrazione Capacci aveva approvato un primo studio di fattibilità, nel novembre del 2017, da 495 mila euro, inserito del piano triennale delle opere pubbliche e ammesso ai finanziamenti del Por Fesr Liguria, ma, nella recente delibera approvata dalla Giunta Scajola si legge che “lo sviluppo del livello progettuale ha messo in luce diverse criticità dell’importante struttura pubblica, tali da ripensare globalmente agli interventi da porre in essere per garantire la massima salvaguardia e valorizzazione dell’immobile sottoposto a vincolo monumentale, determinando quindi l’implementazione dell’originario Studio di Fattibilità”.

Teatro Cavour, un progetto da 1 milione e 634 mila euro per la riapertura: ecco gli interventi previsti

  •  efficientamento energetico dell’involucro dell’edificio (in prevalenza della copertura) previo trattamento e consolidamento della grande orditura e adeguamento strutturale della media e piccola orditura del tetto ai fini di renderlo coibente e staticamente adeguato.
    La copertura è attualmente costituita con struttura di legno con grande, media e piccola orditura e sovrastante tavolato. Il manto è in tegole alla marsigliese con foggia a padiglione.
    Sarà necessario prevedere un pacchetto che conferisca al tetto i requisiti di coibenza coerenti con gli obiettivi di miglioramento energetico posti alla base dell’intervento. Si dovrà inoltre assicurare la stabilità della struttura in cannucciato parzialmente a cupola, appeso alla copertura, possibilmente rendendolo strutturalmente indipendente da questo;
  • adeguamento impiantistico e della centrale termica. A tal scopo è bene rilevare che la Direzione regionale dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della Difesa civile della Liguria, ha espresso parere favorevole alla concessione della deroga per il progetto succitato, con prot. 0004672 del 23 aprile 2016, pratica direzione n. 838/16, pratica Comando n. 11430;
  • adeguamento alle norme vigenti in materia di prevenzione degli incendi e di superamento delle barriere architettoniche. Anche in questo caso si rileva che la Direzione regionale dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della Difesa civile della Liguria, ha espresso parere favorevole alla concessione della deroga per il progetto succitato, con prot. 0004672 del 23 aprile 2016, pratica direzione n. 838/16, pratica Comando n. 11430;
  • interventi di restauro accessori e complementari a quelli previsti dai precedenti punti.

Il quadro economico complessivo dell’opera risulta così articolato:

  • interventi riconducibili al Por Fesr Asse 6 423 mila euro
  • interventi di architettura strutturale 820 mila euro
  • interventi impiantistici e di prevenzione incendi 391 mila euro

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!