“Healthpost”, speciale Natale: la rubrica in collaborazione con la dietista imperiese Alice Viani. “Ecco i consigli per affrontare al meglio i cenoni”/Terza puntata

Attualità Imperia Rubriche

Partendo quindi dal presupposto che “non si ingrassa in un solo giorno”, possiamo seguire alcuni importanti accorgimenti che ci permetteranno di goderci tutti i manicaretti preparati da mamme, nonne e zie (e perché no, anche dalle nostre manine) senza avere troppi rimorsi.

“HealthPost” la rubrica di ImperiaPost in collaborazione con la dietista imperiese Alice Viani, in cui si approfondiscono tematiche dedicate alla corretta alimentazione, allo stile di vita sano e al benessere fisico e mentale a 360°.

Oggi la dietista Alice Viani ci parla di come affrontare al meglio il Natale dal punto di vista dell’alimentazione, senza rinunciare ai cenoni.

Speciale Feste di Natale: come affrontare la dieta senza rinunciare ai cenoni (ed ai panettoni!)

Natale è senza ombra di dubbio uno dei momenti più attesi dell’anno con la sua atmosfera magica, le luci, i doni, i banchetti che riuniscono tutta la famiglia… da un lato ognuno di noi aspetta con ansia il suo arrivo, dall’altro l’avvicinarsi della festa può tramutarsi in fonte di stress.

Fatto l’albero? Ed i regali? Cosa prepariamo per la vigilia? E per il pranzo di Natale? E capodanno? E la dieta?!
Ebbene sì, come ogni anno con le festività oramai alle porte, per molti di noi si ripresenta il solito problema del come fare a rimanere in forma senza doversi privare delle prelibatezze che in questo periodo vengono portate sulle nostre tavole. In primis, per tenere sotto controllo il peso ed evitare i rimedi drastici e spesso improvvisati di gennaio, ricordate che questi giorni di festa non sono una maratona gastronomica che inizia la vigilia di Natale e termina con l’Epifania, quindi, sentitevi sì liberi di mangiare durante i giorni “canonici” di festa, senza alcun senso di colpa, nessun rifiuto sofferto, nessuna ansia per il “dopo”, ma, e ve lo ripeterò all’infinito, ricordatevi che le queste “giornate di libertà” non si intendono ininterrottamente dal 24 dicembre fino al 6 gennaio… il motto del nuovo anno, da non dimenticare mai sarà: GIUDIZIO.

Partendo quindi dal presupposto che “non si ingrassa in un solo giorno”, possiamo seguire alcuni importanti accorgimenti che ci permetteranno di goderci tutti i manicaretti preparati da mamme, nonne e zie (e perché no, anche dalle nostre manine) senza avere troppi rimorsi:

  • Fate piccole porzioni così da essere liberi di assaggiare ogni piatto in tavola, senza strafare (evitate i bis)
    Sorseggiate un bicchiere di acqua tra una portata e l’altra, vi aiuterà a limitare il senso di fame
    Bevete poco vino e alcolici (se proprio non riuscite a dire del tutto di no). Le bevande alcoliche sono fonte di calorie e la loro assunzione porta ad incrementarne l’introito senza rendersene conto… un bicchiere è sufficiente, godetevelo al brindisi finale
  • Masticate lentamente: oltre ad assaporare e gustare ciò che mangiate, vi consentirà di migliorare la digestione
  • Non saltate la colazione in vista del pranzo, il pranzo in vista della cena o nuovamente la colazione in ricordo del cenone della sera precedente. Ogni pasto è indispensabile per un corretto bilanciamento energetico; il digiuno sottopone il nostro corpo a stress del tutto controproducente per salute e forma fisica
  • Muoviti! Tra un pasto e l’altro fai belle passeggiate di almeno un’ora
  • Nei giorni tra Natale e Capodanno rimettetevi poi in carreggiata seguendo un’alimentazione bilanciata, privilegiate carni bianche e pesce cucinati in modo semplice, con cotture al forno, al cartoccio, al vapore o alla piastra, sulla black-list invece, le fritture. Limitate gli insaccati e provate ad introdurre nelle vostre ricette i legumi, preziosa fonte di proteine vegetali. Mai devono mancare sulla vostra tavola verdura e frutta di stagione. Usate poco sale e sostituitelo con spezie o erbe aromatiche, condite, parsimoniosamente, con olio extravergine di oliva, aiutandovi nella dose con un cucchiaino da caffè.
  • Ed i carboidrati? Non scordatevene, dopotutto sono il nostro carburante e ci forniscono l’energia necessaria per svolgere le regolari funzioni biologiche. Pasta e pane, meglio se integrali e nelle giuste quantità, non devono far paura! Provate inoltre a sperimentare orzo, farro, quinoa, riso venere, miglio… VARIARE è il grande segreto dei migliori regimi dietetici.
  • Importante per fronteggiare questo periodo un po’ fuori dagli schemi, soprattutto per il gentil sesso, è ricorrere al più magico dei nutrienti: l’acqua! È difatti fondamentale essere ben idratati per eliminare più facilmente i liquidi che si accumuleranno durante le feste. Quindi bevete! Che sia acqua e limone, acqua e zenzero, the verde, tisana alla betulla, al tarassaco o al finocchietto, poco importa: la parte più preziosa è quella del nostro oro azzurro, l’acqua.

Quindi niente paura anche se all’orizzonte si profilano cene infinite che terminano a notte fonda… sono sufficienti semplici consigli da tenere a mente e tanta determinazione nel “tornare in pista” nell’anno nuovo!
La dieta non è mai privazione e dopotutto, il motto oramai lo conoscete, “la salute vien mangiando”.

Tanti cari auguri di Buon Natale e felice anno nuovo a tutti

P.S. Quasi dimenticavo la promessa fatta nel titolo: il Panettone! Sì, il panettone anche se si è a dieta… infatti Natale non sarebbe Natale senza una fetta di questo meraviglioso dolce, ma ancora meglio ancora se rivisitato in chiave fit.

Il Panettone: ecco una fantastica ricetta per stupire i vostri cari

4 cucchiai di farina integrale + 4 cucchiai di farina d’avena
1 cucchiaio d’olio extra vergine d’oliva
8 albumi + 4 tuorli
½ bicchiere di latte di soia
10 gr di lievito per dolci
1 cucchiaino Stevia (dolcificante naturale)
2 cucchiai di uvetta/mirtilli disidratati/bacche di Goji (a piacere)
scorza grattugiata di un’arancia non trattata

In una ciotola sbatti i tuorli con il dolcificante, unisci il latte e l’olio. Setaccia le farine con il lievito vanigliato, aggiungile al composto ed amalgama fino ad ottenere una consistenza omogenea. A parte, monta gli albumi a neve, che aggiungerai all’impasto girando lentamente dal basso verso l’alto, unisci l’uvetta o la frutta disidratata, la scorza d’arancia grattugiata ed amalgama il tutto senza far prendere troppa aria all’impasto. Versa il composto in uno o più stampi adeguati e cuoci in forno a 180° per 40 minuti circa.

Ed ora… buon appetito

Segui Imperiapost anche su: