Imperia: crisi commercio, a soli due anni dall’inaugurazione chiude il “Bacan” in via Vieusseux a Oneglia

Attualità Attualità Imperia

La sua apertura, nell’ottobre 2016, aveva inaugurato un percorso di “rinascita” della via, riqualificata dai commercianti, e del centro di Oneglia.

Due anni fa è stato il simbolo della volontà di rinascita di Imperia e del riscatto giovanile. Oggi, invece, diventa una nuova casella nera da aggiungere all’elenco delle serrande abbassate nel panorama commerciale della città di Imperia.

Stiamo parlando del bar “Bacãn” di via Vieusseux, diventato, nel giro di pochissimo tempo, un riferimento per molti imperiesi, giovani e non, nel centro di Oneglia.

La chiusura del Bacan, un’altra perdita nel commercio di Oneglia

La sua apertura, nell’ottobre 2016, aveva inaugurato un percorso di “rinascita” della via, riqualificata dai commercianti nel corso del tempo, e del centro di Oneglia.

Non sono mancati, però, malumori e polemiche, in particolare di alcuni residenti della via, per le serate di intrattenimento con la musica, che hanno portato a esposti e, in un’occasione, a secchiate d’acqua sui clienti. Episodi che hanno spinto la titolare, Giulia Bonello, a interrompere le serate musicali.

A distanza di poco più di due anni, complice la crisi economica e il canone di affitto elevato, il Bar ha chiuso le serrande, proprio con l’inizio dell’anno nuovo.

Con ogni probabilità verrà aperto al suo posto un ristorante-trattoria.

Segui Imperiapost anche su: