Imperia: “Studenti a lezione con 8 gradi”. Proteste dei genitori al Liceo Artistico/Il caso

Attualità Imperia

I genitori lamentano il fatto che la Provincia, per bocca del presidente Fabio Natta, aveva annunciato l’accensione dei riscaldamenti il 5 gennaio.

riscaldamento-scuola-imperia-studenti

“Aule gelide, come si fa a seguire 5 ore di lezione?”. Così affermano le mamme di alcuni studenti, amareggiate per il malfunzionamento degli impianti di riscaldamento all’interno di alcuni istituti scolastici, in particolare al Liceo Artistico e al Liceo Linguistico di Imperia.

I genitori lamentano il fatto che la Provincia, per bocca del presidente Fabio Natta, aveva annunciato l’accensione dei riscaldamenti il 5 gennaio, proprio per garantire una temperatura adeguata nelle aule al ritorno degli studenti dalle vacanze natalizie.

Freddo in aula: la protesta dei genitori

“Al Liceo Artistico e Liceo Linguistico, studenti al freddo senza riscaldamento. E meno male che avevano scritto che i termosifoni erano accesi dal 2 di gennaio.

Poi però se i ragazzi tornano a casa malati poi siamo noi genitori che dobbiamo stare a casa dal lavoro per curarli.

Si sta parlando di aule grandi e di ragazzi seduti con 5 ore di lezione.

Ieri al Liceo Artistico c’erano 8 gradi. Sfido chiunque a stare seduto e concentrarsi con una tale temperatura. Stamattina la temperatura era di 9 gradi e alle 8 termosifoni spenti. I rappresentanti hanno chiamato la Provincia. Il tecnico ha acceso i termosifoni. Alle 11 la temperatura era di 15 gradi. Cerchiamo di essere coerenti in nessuna casa e in nessun ufficio comunale si sta con 9 gradi”.

Segui Imperiapost anche su: