Imperia, nervi tesi tra maggioranza e opposizione per lo “scippo” di una mozione. Gatti (Lega):”una caduta di stile”

Attualità Imperia Politica

“Credo che su certi argomenti sia anche giusto fare politica e magari anche anticipare gli “avversari” ma su temi sensibili ci vorrebbe una maggiore correttezza istituzionale”. 

La mozione annunciata dalla maggioranza consiliare sulla salvaguardia delle pubbliche assistenze incrina i rapporti con i componenti dell’opposizione in consiglio comunale. Il motivo? Secondo quanto afferma la consigliera Monica Gatti (Lega), il presidente della commissione sanità Innocente Ramoino (Imperia Insieme) e l’assessore ai servizi sociali Luca Volpe non avrebbero mantenuto gli accordi sulla presentazione della mozione proposta dal capogruppo della Lega a Imperia.

Imperia: la maggioranza consiliare “scippa” la mozione alla Lega sulle pubbliche assistenze

“Quando abbiamo incontrato i rappresentanti delle pubbliche assistenze  – spiega il capogruppo della “Lega” Monica Gatti – per farci illustrare le loro problematiche avevamo entrambi una mozione da presentare. Con gli esponenti della maggioranza eravamo rimasti d’accordo che ci saremo rivisti per concordare le modifiche e presentare congiuntamente la mozione. Ieri, però, la mozione è stata presentata da loro commettendo a mio avviso una caduta di stile.

A questo punto mi viene da dire che chi arriva secondo non è per forza il meno bravo e perciò presenterò, prima della commissione capigruppo, anche la mozione sottoscritta dai consiglieri della minoranza. Credo che su certi argomenti sia anche giusto fare politica e magari anche anticipare gli “avversari” ma su temi sensibili ci vorrebbe una maggiore correttezza istituzionale”. 

 

 

Segui Imperiapost anche su: