DOCUMENTI SUL G8 DI GENOVA E MARCO BIAGI. CLAUDIO SCAJOLA NEL MIRINO DELLA PROCURA DI ROMA

Attualità Home

I dossier dei Servizi Segreti riguardano il G8 di Genova avvenuto nel 2001 e il giuslavorista Marco Biagi, ucciso dalle Brigate Rosse nel 2002.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

L'On. Claudio Scajola
L’On. Claudio Scajola

Roma – Nuovi guai giudiziari per l’ex Ministro imperiese Claudio Scajola. La Procura della Repubblica di Roma ha aperto un’inchiesta per detenzione illecita di materiale coperto da segreto ritrovato all’interno di villa Ninina, la residenza imperiese dell’esponente di Forza Italia. I dossier dei Servizi Segreti riguardano il G8 di Genova avvenuto nel 2001 e il giuslavorista Marco Biagi, ucciso dalle Brigate Rosse nel 2002.

Scajola, secondo quanto scrive il quotidiano “Il Messaggero”, si sarebbe recato a Roma, accompagnato dai suoi legali, in Procura per farsi interrogare. La tesi difensiva di Scajola verte sul fatto che i documenti in suo possesso non sarebbero coperti da segreto e perciò la loro detenzione sarebbe legittima anche se al momento del loro ritrovamento non era già da molti anni Ministro dell’Interno. Durante la perquisizione della Polizia Postale di Imperia, venne trovato anche un’informativa dei Carabinieri sull’On. Eugenio Minasso, documento per il quale, Scajola, è indagato per ricettazione dalla Procura di Imperia. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!