Rifiuti, raccolta porta a porta: la maggioranza replica a “Imperia al Centro”. “Ci sarà un periodo di transizione, servirà la collaborazione di tutti i cittadini”

Imperia Politica Politica

I Capigruppo di Maggioranza Claudio Ghiglione (Imperia Insieme), Daniele Ciccione (Obiettivo Imperia) e Vincenzo Garibbo (Area Aperta), intervengono con una nota stampa in merito alle dichiarazioni di Guido Abbo, capogruppo di Imperia al Centro, per l’entrata in vigore del servizio di raccolta rifiuti porta a porta, in previsione per il 1° febbraio 2019.

Raccolta rifiuti “porta a porta”: la maggioranza replica a Guido Abbo

“La scelta dello scorso agosto di adottare il sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta non è stata dettata dalla fretta ma dalla necessità di recuperare il tempo perso dall’Amministrazione di cui lo stesso Abbo era vice sindaco.

Abbiamo ereditato una città tra le ultime in Italia per percentuale di raccolta differenziata e con un contenzioso per le penali superiore ai due milioni di euro. Tutto questo perché l‘Amministrazione precedente ha sempre preferito rinviare il problema con proroghe su proroghe di ordinanze dichiarate poi illegittime.

Sicuramente l’avvio del porta a porta comporta un periodo di adattamento e transizione, che non sarà semplice, come non lo è stato in nessuna parte d’Italia dove è stato fatto, e servirà la collaborazione di tutti i cittadini.

L’impegno dell’Amministrazione e del sindaco Scajola in questi mesi è tuttavia una garanzia di presenza e attenzione massima alla questione. Infine, facciamo fatica ad accettare consigli da chi, come assessore al Bilancio, ha lasciato 11 milioni di debiti fuori bilancio al Comune. Ma questo è un altro capitolo”.