Elezioni Imperia 2018, in forse l’esito del voto? Il 20 marzo udienza davanti al Tar. Carpi:”Il mio ricorso non è infondato”

Imperia Politica Politica

Il ricorso di Carpi è contro i provvedimenti licenziati dalla Commissione Circondariale di Imperia e dalla Prefettura.

ricorso-tar-carlo-carpi-elezioni-claudio-scajola

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

È fissata per il prossimo 20 marzo l’udienza per la discussione relativa al ricorso presentato al Tar Liguria dal candidato Sindaco alle scorse elezioni comunale di Imperia Carlo Carpi, per chiedere l‘annullamento del voto che, lo ricordiamo, ha visto la vittoria di Claudio Scajola al ballottaggio con Luca Lanteri.

“Il T.A.R. Liguria in relazione al mio ricorso circa la regolarità dello svolgimento delle ultime elezioni Amministrative di Imperia ha fissato udienza per il prossimo 20 Marzo – ha scritto Carpi sul suo profilo Facebook – Questo significa sia che il mio ricorso non è manifestamente infondato e che i termini per l’impugnazione non sono scaduti”.

Elezioni 2018, Imperia: il ricorso al Tar di Carlo Carpi

Il ricorso di Carpi è contro i provvedimenti licenziati dalla Commissione Circondariale di Imperia e dalla Prefettura. Due gli atti di cui si chiede l’annullamento:

  • della Deliberazione avente ad oggetto: Approvazione della Candidatura a Sindaco di Alessandro Casano per la lista “Alternativa indipendente” quale atto presupposto e preparatorio al conseguente atto di proclamazione degli eletti.
  • della Deliberazione avente ad oggetto: Approvazione della Candidatura a Sindaco di Claudio Scajola per le liste “AreaAperta”,”Imperia Insieme”,”Obiettivo Imperia”, “Popolo della Famiglia” quale atto presupposto e preparatorio al conseguente atto di proclamazione degli eletti.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!