Imperia: Villa Carpeneto in vendita. L’appello di Risso:”Il sindaco Scajola ci ripensi, può avere ricadute positive”

Imperia Politica Politica

A seguito della presentazione della pratica relativa al piano delle alienazioni del Comune di Imperia, si sono susseguiti diversi interventi in Consiglio Comunale.

villa-carpeneto-imperia-consiglio-comunale

“Villa Carpeneto può avere ricadute positive, il Comune ci ripensi”. È questo l’appello che il consigliere “Pd Democratici per Imperia” Fabrizio Risso ha rivolto al sindaco Claudio Scajola, nell’ambito della discussione del Piano delle Alienazioni in Consiglio Comunale.

Piano delle alienazioni del Comune di Imperia: Villa Carpeneto in vendita

A seguito della presentazione della pratica relativa al piano delle alienazioni del Comune di Imperia, presentata dall’Assessore al Bilancio Fabrizia Giribaldi, si sono susseguiti diversi interventi in Consiglio Comunale.

Tra questi, il consigliere Fabrizio Risso (PD) ha rivolto un appello al sindaco Claudio Scajola, al fine di ripensare la decisione di vendere Villa Carpeneto.

Consigliere Fabrizio risso

“Villa Carpeneto può avere ancora uno sviluppo ad uso della collettività. Ci sono molte ville che sono utilizzate per fini sociali. Una, ad esempio, è diventato il luogo dove si danno risposte a bisogni fondamentali ai ragazzi disabili e a persone che hanno problemi di tipo alimentare. Perché non provare una strada diversa, dopo che il Comune di Imperia, sempre per necessità, ha dovuto alienare tanti beni? Si deve fare uno sforzo per preservare questo bene. L’invito al sindaco è quello di valutare e riconsiderare la scelta di alienare villa Carpaneto, perché ci sono potenziali ricadute positive a fini sociali, avendo anche un parco da utilizzare, e anche a fini occupazionali, poiché si assumerebbe personale qualificato imperiese”.

Assessore Fabrizia Giribaldi

“Sarebbe bello poterselo permettere. Siamo in una grave situazione, dobbiamo affrontare un riequilibrio finanziario. Villa Carpeneto al momento è un ricettacolo di spazzatura. Abbiamo bisogno di ottenere risorse per occuparci di tutti gli altri immobili comunali. Quindi dobbiamo procedere in questo modo”.

La pratica è stata approvata con 19 voti favorevoli e 8 astenuti.

 

Segui Imperiapost anche su: