Imperia: “montagne” di rifiuti e animali abbandonati in via Nazionale, scatta il blitz di polizia municipale e servizio veterinario/ Le immagini

Cronaca Cronaca Imperia

Successivamente è intervenuto il fabbro che ha provveduto a chiudere l’accesso con un catenaccio. 

È intervenuta in forze la sezione di Polizia giudiziaria della Polizia locale di Imperia in via Nazionale per dare ottemperanza all’ordinanza di sgombero della casa, ormai ridotta un rudere, nella quale fino a qualche settimana fa viveva, in condizioni igienico-sanitarie precarie, un 61enne imperiese.

La casa era stata anche dichiarata inagibile dal Comune di Imperia per i seri problemi di stabilità delle mura e del tetto. A raccontare, la scorsa estate, la vicenda dell’uomo fu la sorella, Maria Patrizia Pugni, proprietaria dello stabile appellandosi agli organi preposti.

Nel primo pomeriggio di oggi gli agenti hanno verificato che non vi fosse più nessuno all’interno della casa e chiamato il servizio veterinario per i due cani che vivono all’interno della proprietà. All’interno di quello che ormai è considerato un rudere e in tutto il terreno circostante sono stati rinvenuti decine di sacchi di rifiuti di ogni tipo. Successivamente è intervenuto il fabbro che ha provveduto a chiudere l’accesso con un catenaccio. 

L’uomo nel frattempo è stato preso in carico dai servizi sociali che gli avrebbe trovato una sistemazione temporanea.

Segui Imperiapost anche su: