Ventimiglia: “Musica contro le mafie”, grande successo per l’incontro di Libera con gli studenti delle scuole/Le immagini

Home

Numerosi video sull’argomento sono stati proiettati, grazie anche alla collaborazione dell’associazione Controtempo che ha messo a disposizione le apparecchiature

Ieri mattina presso il Teatro Comunale di Ventimiglia g.c. si è svolto l’incontro “Musica contro le mafie” con le delegazioni degli studenti delle scuole del comprensorio di Ventimiglia e quelle della Val Nervia che aderiscono al progetto Legalmente.

In occasione della premiazione avvenuta a Casasanremo il 5 febbraio, i vincitori del Concorso Musica contro le mafie, dedicato ai giovani cantautori di composizioni impegnate sui temi della legalità democratica e della giustizia, sono stati invitati dal Presidio Hyso Telharaj e dal Coordinamento Provinciale di Libera a presentare i propri lavori ai ragazzi delle scuole: un modo diverso e una proposta innovativa per il coinvolgimento dei giovani sui temi fondanti dell’associazione Libera.

Dopo la presentazione curata da Rita Cersosimo, Referente del Presidio Rita Atria, e da Gennaro De Rosa, Presidente di Musica contro le mafie, è intervenuto Rocco Mangiardi, testimone di giustizia, che ha raccontato la storia della sua ribellione alle minacce della cosca Giampà di Lamezia Terme e ha spiegato come è riuscito a trovare il coraggio di testimoniare in tribunale per ottenere giustizia. Un’esperienza che potrà servire a tutti coloro che intendono continuare a mantenersi liberi di fronte ai ricatti e alle violenze di oggi. Una lezione di consapevolezza e responsabilità.

La musica può essere uno strumento di socialità e aggregazione e in molte occasioni ha costituito per i formatori di Musica contro le mafie lo strumento per accompagnare gruppi di giovani, anche condannati penalmente, in percorsi di integrazione e recupero. Numerosi video sull’argomento sono stati proiettati, grazie anche alla collaborazione dell’associazione Controtempo che ha messo a disposizione le apparecchiature.

Molti musicisti famosi hanno dato un proprio contributo a Musica contro le mafie partecipando alla stesura del libro crossmediale Change your Step che è uscito in questi giorni nelle edicole ed è stato proposto per l’occasione.

Grandi applausi per i giovani musicisti vincitori che hanno cantato per i ragazzi. Si tratta degli ABC Positive e di Gero. I primi, un trio acustico formato dai giovanissimi Vanessa Casu, Michele Balducci e Gaia Antinelli, hanno proposto la loro canzone Antropofobia e altre composizioni. Gero, giovane cantante siciliano, già finalista a Castrocaro, ha presentato invece “Svuoto il bicchiere”, brano dedicato a Paolo Borsellino. Anche Pacha e Pote, musicisti e insegnanti di Ventimiglia, che hanno collaborato attivamente alla realizzazione dell’evento, hanno cantato nella conclusione. Infine, tutti insieme a pranzo alla SPES dove i musicisti hanno cantato ancora con gli ospiti della struttura

Una mattinata di scuola diversa, realizzata con la collaborazione dello SPI-CGIL, Coop Liguria, SPES-Auser, Progetto Legalmente e Pace Lavoro Legalità. A tutti coloro che hanno collaborato e alle scuole partecipanti è andato il ringraziamento di Maura Orengo, Referente Provinciale, che ha sottolineato quanto valga la collaborazione di tanti per realizzare risultati significativi, come diceva Don Pino Puglisi: “se ognuno fa qualcosa, allora si può fare molto”.

Segui Imperiapost anche su: