Ospedale nuovo a Taggia, Alice Salvatore (M5S) bacchetta l’assessore Viale. “Il suo modello di sanità è tutt’altro che funzionale, ci dia delle risposte sui costi”

Provincia

“Puntuale come un orologio svizzero, l’assessore Viale non manca un colpo: anche questa volta, preferisce attaccare anziché rispondere. Può per favore concentrarsi sulla questione che ci sta a cuore usandoci magari la cortesia di rispondere? Possibilmente senza fare propaganda e soprattutto senza agitarsi. Che non fa bene alla salute” – Interviene così, in una nota stampa, la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Alice Salvatore, per replicare alle accuse dell’assessore Sonia Viale sul nuovo ospedale di Taggia.

“La sua risposta, palesemente aggressiva, pare proprio un diversivo per spostare l’attenzione dal punto cruciale. Che è: dove troverà i soldi necessari per realizzare il nuovo ospedale? Perché promette cose che ancora non sa garantire? La sua risposta è sempre nella gestione da parte dei privati, come il modello lombardo che le impone il suo commissario straordinario lombardo, Locatelli?

“Attenzione Viale: lei sta ormai ‘governando’ da quattro anni ma il suo modello di sanità è tutt’altro che funzionale, inutile nasconderlo. Impari a rispettare i suoi interlocutori, soprattutto quando si tratta di chi come me sta svolgendo il proprio compito di sindacato ispettivo sulle azioni della Giunta regionale. Non voglio pensare che abbia qualcosa da nascondere”.